Coronavirus, la dichiarazione di Virginia Raggi: “Vicina a chi ha perso il lavoro…anche in nero”

La Sindaca di Roma, Virginia Raggi, ha commentato su La7 il primo giorno di "zona arancione" nella capitale. "Sono vicina a chi ha perso il lavoro - esordisce - anche quando è in nero".

Virginia Raggi
Virginia Raggi

Ospite a Dimartedì, su La7, la sindaca di Roma, Virginia Raggi, ha commentato il primo giorno della nuova “zona arancione” in città. Il Primo cittadino ha espresso solidarietà ai romani, ma poi è incappata in una gaffe che ha fatto storcere il naso al mondo dei social: “Sono vicina a chi ha perso il lavoro…anche in nero”.

Raggi: “Vicina a chi stava facendo un lavoro in nero e ora lo ha perso”

“In città ci sono sentimenti contrastanti – esordisce la sindaca di Roma in collegamento con Giovanni Floris. – Sono vicina a tutte le persone che in questo momento stanno soffrendo e sono un po’ disorientate, sono vicina a chi ha perso il lavoro e sono vicina anche a chi – sembra brutto dirlo – stava facendo un lavoro in nero e ora lo ha perso“. 

La sindaca ha poi continuato descrivendo la situazione della città dopo le prime giornate di “zona arancione”. “Sono vicina ai commercianti, ai baristi, coloro che lavoravano in un hotel. La città è devastata. Allo stesso tempo i romani stanno capendo le direttive del governo: dopo le 18 i locali storici della movida hanno chiuso. Una città, come quelle di tutta Italia, che sta reagendo”.

Sui social in tanti hanno criticato le dichiarazioni della Raggi, ma non sono mancate parole di solidarietà nei suoi confronti: “Ha detto solo la verità”, “Si chiama realismo”, “Di che vi scandalizzate?”