Nobili contro Salvini per il “coronavirus”: «Aspettavo che citofonassi a ristorante cinese»

Luciano Nobili parla del "coronavirus" e attacca Matteo Salvini per le ultime dichiarazioni fornite sui profili social: si è in perenne campagna elettorale.

Luciano Nobili e Matteo Salvini
Luciano Nobili e Matteo Salvini

Luciano Nobili di Italia Viva parla del “coronavirus” ed elogia l’operato delle ricercatrici italiane che hanno isolato il virus. «Siamo in un Paese dove Salvini non ne lascia una. Dopo aver preso una fregatura in Emilia ha deciso di speculare persino sul coronavirus. Mi aspettavo che citofonasse a qualche ristorante cinese – dichiara Nobili – in questi giorni. Vorrei più serietà e riconoscimento per le forze politiche».

Nobili contro Salvini che parla del “coronavirus”

Nobili analizza il percorso politico in Italia e la decisione di Matteo Renzi sull’attuale maggioranza di Governo. «Tutto questo è nato su iniziativa di Renzi altrimenti non sarebbe esistito. Italia Viva ha avuto un ruolo cruciale. Sulla prescrizione non c’è vincolo della maggioranza che tenga. Siamo leali al Governo e stiamo facendo delle nuove proposte. Questa legge è stata votata da Bonafede e da Salvini: questo è bene ricordarlo. La Lega l’ha votata, Italia Viva voterà per cancellarla. Saremo decisivi in Senato e alla Camera».