Sanremo 2020, Giorgia Meloni: “Sì a Rula, ma no monologhi politici”

Continua a fare discutere la presenza della giornalista di origini palestinesi Rula Jebreal al Festival di Sanremo.

Giorgia Meloni
Giorgia Meloni

Continua a fare discutere la presenza della giornalista di origini palestinesi Rula Jebreal al Festival di Sanremo. Sul caso è intervenuta anche la leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni: “Dipende cosa va a fare Rula Jebreal, va inserito nel contesto del Festival. Se Rula Jebreal, che è una donna bellissima, va a presentare, io non ho nulla da dire”, afferma a Non è l’Arena.

E ancora: “Cosa diversa è se la Jebreal, che è una persona politicamente impegnata, a spese dei contribuenti e super pagata, va a fare un monologo senza contraddittorio di mezz’ora dentro al Festival. Quello non è il contesto”. Poi la Meloni difende, un po’ sorprendentemente, Roberto Benigni: “Benigni è un artista. Ha le sue idee e lo sappiamo, ma andava a recitare Dante. Se durante il governo di centrodestra avessimo dato 30 mila euro a Mario Giordano per fare dieci minuti di monologo al Festival in un contenitore non politico, sarebbero arrivati i caschi blu dell’Onu”.

In studio da Giletti è arrivato anche Gad Lerner che ha difeso Rula: “Con Giuliano Ferrara abbiamo cominciato a raccontare l’11 settembre e con noi c’era una giovane donna araba che rompeva gli schemi, non era sottomessa, non si metteva il velo e che non coincideva con lo stereotipo ostile che su di lei si riversava. Sapeva le lingue, ha prestigio internazionale, ha cominciato da noi in questa maniera e non si capisce perché dovrebbe avere paura Giorgia Meloni di una donna italiana, israeliana e araba che parla della violenza sulle donne e che invita ospiti prestigiosi al Festival di Sanremo”.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.