Matteo Salvini incontra Liliana Segre a Milano

Matteo Salvini ha incontrato la senatrice a vita Liliana Segre nella sua casa di Milano, dopo gli avvenimenti degli ultimi giorni

Matteo Salvini incontra Liliana Segre, anche se nessuno lo doveva sapere. L’incontro tra l’ex Ministro dell’Interno, che aveva minimizzato gli attacchi alla senatrice a vita, e la Segre è avvenuto nel tardo pomeriggio dell’8 novembre, a Milano.

L’incontro tra Salvini e Liliana Segre

Con Salvini, la figlia Mirta, solo lei e nessun altro dello staff, per un faccia a faccia che come aveva detto poco prima Liliana Segre, doveva rimanere privato. Del resto, anche se la senatrice aveva detto di non aspettarselo, un invito a Salvini lo aveva fatto, in un’intervista al Corriere della Sera, il 5 novembre. “Se io non odio, perché non dovrei aprire la porta? Chi mi vuole incontrare trova la mia casa aperta e accogliente. Se vuole venire gli offrirò del tè, i biscotti… certo non un mojito” , aveva detto. E Salvini, che già aveva ventilato l’ipotesi di incontrare la senatrice, ha accolto l’invito.

La manifestazione davanti alla Sinagoga

Liliana Segre, raccontano i figli, l’8 novembre è rimasta a casa, perché anche i medici le hanno raccomandato di restare tranquilla. E di certo non si aspettava che Milano scendesse in piazza per manifestarle solidarietà dopo l’assegnazione della scorta e le polemiche per l’astensione del centrodestra nel voto sulla “commissione Segre”. E invece, I’m passaparola ha portato spontaneamente centinaia di cittadini a radunarsi davanti alla sinagoga di via Guastalla. Non solo la comunità ebraica, ma la gente comune.

Elisabetta Riboldi
Nata il 15 luglio 1992, ho seguito il tipico cursus honorum della letterata milanese: diploma al liceo classico G. Berchet, laurea triennale in Lettere Moderne e magistrale in Filologia Romanza presso l'Università degli Studi di Milano. Fervente appassionata di tutte le arti, curioso nelle librerie, alle mostre, nei musei; per quasi dieci anni ho seguito corsi di teatro e, in seguito, di danza ottocentesca. Ma quella stessa curiosità che mi porta a indagare l'arte e la storia mi àncora fortemente all'attualità, di cui cerco di indagare processi e retroscena.