Cybersicurezza: alla camera convegno sul cyberbullismo

Domani, presso la Sala della Regina di Montecitorio, si terrà il convegno sulla Cybersicurezza promosso da Federica Zanella, deputata di Forza Italia.

Convegno sulla Cybersicurezza
Convegno sulla Cybersicurezza

Domani, martedì 22 ottobre, alle ore 10.30, presso la Sala della Regina di Montecitorio, si terrà il convegno sulla Cybersicurezza promosso da Federica Zanella, deputata di Forza Italia. Zanella è però anche presidente dell’associazione “Stop cyberviolenze”.

Aprirà il convegno, da lei stessa promosso, dal titolo: “Il web 6 tu – Azioni contro il cyberbullismo, sexting, revenge porn, hate speech e per la tutela dei minori sul web’. Nel corso dell’incontro verrà lanciato un progetto che vedrà la sinergia tra scuole, istituzioni e società civile al quale parteciperanno i relatori del convegno.

Cybersicurezza: alla camera convegno sul cyberbullismo

Al convegno interverranno Gennaro Vecchione, direttore del Dipartimento delle Informazioni per la Sicurezza (DIS) della Presidenza del Consiglio dei Ministri; Nunzia Ciardi, direttore del servizio polizia postale e comunicazioni; Antonio Nicita, commissario Agcom; Mariastella Gelmini, presidente dei deputati di Forza Italia; Massimiliano Capitanio, deputato della Lega; Vincenza Bruno Bossio, deputata del Pd.

Tra i relatori, inoltre, Giusy Versace, deputata di Forza Italia e atleta paraolimpica; Felice Mariani, deputato del M5S e olimpionico di judo; Simone Perrotta, ex calciatore e responsabile dipartimenti junior AIC; Maria Rita Parsi, scrittrice e psicologa; Jacopo Volpi, giornalista RAI; Fernando Proce, dj di R101; Pierluigi Pardo, giornalista Mediaset; Marco Cartasegna, blogger; Martina Colasante, responsabile progetto Google ‘Vivi internet al meglio’; Muriel, YouTuber; Davide Zanchi, ad Scc Italia.

Mattia Pirola
Nato il 18 luglio del 1990, vivo da sempre nella tranquilla Cassina de' Pecchi, alle porte della ben più caotica Milano. Con una laurea in Storia ho soddisfatto la mia voglia di conoscere il passato e con l'attività giornalistica la necessità di analizzare il presente, ben consapevole che questa epoca sarà ricordata per le sue innumerevoli contraddizioni.