Elezioni Emilia Romagna 2020: data, candidati e sondaggi

Si svolgeranno, durante l'ultima domenica di gennaio 2020, le elezioni regionali in Emilia-Romagna. Scontro tra la Lega e il centrosinistra.

Elezioni regionali Umbria
Elezioni regionali Umbria

Le prossime elezioni regionali si terranno in Emilia-Romagna nel 2020. La decisione ufficiale è giunta al termine di numerosi dibattiti. La nuova tornata elettorale avverrà dopo le festività natalizie visto che la legge impone un intervallo di tre settimane.

Elezioni regionali Emilia-Romagna 2020, la data

Il giorno è stato già scelto. Gli elettori potranno recarsi alle urne domenica 26 gennaio 2020 dalle ore 7 alle 23. Durante l’arco della giornata si conoscerà l’affluenza in diretta con tre aggiornamenti (ore 12-19 e la definitiva alle 23). Dopo il termine usciranno i primi exit poll con le proiezioni riguardanti le indicazioni di voto. Successivamente, invece, le fasi di scrutinio in tempo reale con i dati ufficiali.

I candidati

La Lega scenderà in campo in Emilia-Romagna con la candidata Lucia Borgonzoni. Stefano Bonaccini, invece, attuale Presidente della Regione, ha aperto uno spiraglio per una possibile alleanza tra il Movimento 5 Stelle e il Partito Democratico. La scelta di fine gennaio è stata decisa mediante un vertice tra Bonaccini e il Presidente della Corte d’Appello, Giuseppe Colonna. «Che le alleanze vadano fatte sul territorio e non a Roma, a tavolino, è evidente. Ed è altrettanto evidente – ha dichiarato Bonaccini – che il nuovo quadro politico nazionale richiede di verificare anche sul territorio se ci siano le condizioni per un’alleanza». Non è escluso che anche il movimento no-vax possa scendere in campo. Diversi i nomi emersi negli ambienti contro l’obbligo vaccinale.

Elezioni regionali Emilia-Romagna 2020, i sondaggi

Sono due le tipologie di sondaggi effettuate. Secondo quello previsto dal centrosinistra, il candidato del Movimento 5 Stelle dovrebbe raggiungere l’8,5% mentre quello del Pd sarebbe al 13%. Per quanto concerne la coalizione nella propria fattispecie, il centrosinistra sarebbe al 44,5% contro il 43,6% della concorrenza: soltanto 6,5% per i 5 Stelle.

Discorso differenti per quello proposto dalla Lega (targato Swg). Il centrodestra, con a capo Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia sarebbe al 44% contro Bonaccini oscillante fra il 39% e il 43%. Movimento 5 Stelle alla terza posizione con una fetta che va dall’11% al 15%. In corsa anche la lista “Italia in Comune” fondata dall’attuale primo cittadino di Parma, Federico Pizzarotti” ferma al 2%.

I precedenti delle ultime regionali in Emilia-Romagna

Durante le scorse elezioni in Emilia, datate 23 novembre 2014, il centrosinistra ebbe la meglio con Stefano Bonaccini. In quella circostanza la coalizione vincitrice ottenne il 49,05%: il Partito Democratico fu grande fautore (44,53%). Il centrodestra, allora guidato da Alan Fabbri (attuale primo cittadino a Ferrara), si attestò al 29,85%. La Lega sfiorò il 20%, Forza Italia (8,36%) e Fratelli d’Italia (1,92%). Il Movimento 5 Stelle, invece, si fermò al 13,31% con Giulia Gibertoni.