Meloni ad Atreju, la folla a Conte: “Elezioni”

Ospite d'onore di oggi alla manifestazione Atreju organizzata sull'Isola Tiberina da Giorgia Meloni è stato Giuseppe Conte

Conte ad Atreju
Conte ad Atreju

Ripartita sull’Isola Tiberina la manifestazione Atreju, organizzata dalla leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni. L’ospite d’onore della giornata di sabato 21 settembre è stato Giuseppe Conte, che ha partecipato con un’intervista condotta da Bruno Vespa. E nonostante le preoccupazioni sull’accoglienza riservata al premier, tutto si è svolto senza intoppi.

Giorgia Meloni ad Atreju

Nessuna contestazione, grazie anche alle parole rivolte da Giorgia Meloni alla platea, prima dell’arrivo di Conte. La leader ha infatti chiesto di accogliere il Presidente del Consiglio “con un applauso, perché la sua presenza qui è coraggiosa e non era scontata”. E i militanti hanno obbedito.

L’intervento di Conte

Giuseppe Conte dunque è stato intervistato da Bruno Vespa, toccando diversi temi tra cui Migranti, Iva, green economy e futuro. Ma ha voluto iniziare con una precisazione: “Non ho mai frequentato il Pd, non sono mai andato a un convegno del Pd, non ho la sua tessera, né la tessera di nessuno partito…”. Ha chiarito poi di essere ad Atreju per confrontarsi, e per “ricevere stimoli”.

Del resto, lo ha specificato anche su Facebook, postando il video dell’arrivo all’Isola Tiberina: “Il confronto democratico, fondato sul reciproco rispetto, esprime il grado di civiltà del nostro sistema“. “Con Fratelli d’Italia non condividiamo le medesime idee, ma il passaggio e il confronto di questa mattina sull’isola Tiberina mi hanno arricchito e stimolato”, ha scritto. “Grazie a tutte le persone che mi hanno ascoltato con attenzione, che si sono fermate per un saluto, che hanno voluto scambiare due parole con me”.

Ad Atreju, il grido della folla

Conte è stato applaudito più volte, durante l’intervista, ma al termine, la platea si è lasciata andare al grido di “Elezioni, elezioni”. Il Premier è stato poi riaccompagnato fuori dal perimetro della manifestazione dalla stessa Giorgia Meloni.

Elisabetta Riboldi
Nata il 15 luglio 1992, ho seguito il tipico cursus honorum della letterata milanese: diploma al liceo classico G. Berchet, laurea triennale in Lettere Moderne e magistrale in Filologia Romanza presso l'Università degli Studi di Milano. Fervente appassionata di tutte le arti, curioso nelle librerie, alle mostre, nei musei; per quasi dieci anni ho seguito corsi di teatro e, in seguito, di danza ottocentesca. Ma quella stessa curiosità che mi porta a indagare l'arte e la storia mi àncora fortemente all'attualità, di cui cerco di indagare processi e retroscena.