Bimba di Bibbiano a Pontida 2019, Salvini fortemente criticato

Una bimba di Bibbiano è salita alla cronaca per aver partecipato alla manifestazione della Lega a Pontida. La piccola era sul palco con Salvini.

Matteo Salvini
Matteo Salvini

Una bimba di Bibbiano ha partecipato al raduno di Pontida 2019 avvenuto nella cittadina in provincia di Bergamo. La piccola è salita sul palco, durante il raduno della Lega, accompagnata da Matteo Salvini. La scelta del leader del Carroccio, di portare la piccola al centro della cronaca (il tutto è stato autorizzato dai genitori), ha scatenato non poche polemiche. «Mi pare che tra i bambini ci sia anche Greta, che è questa splendida bimba coi capelli rossi che dopo un anno è stata restituita alla mamma. Mai più bambini rubati alle famiglie. Mai più bimbi rubati alle mamma e i papà. Mai più bimbi come merce».

Salvini e il caso della bimba di Bibbiano

La scelta del leader della Lega, di far salire sul palco la bimba al centro della cronaca per la questione di Bibbiano, è stata fortemente criticata. Gli insulti vanno dallo «sciacallo» alla «becera propaganda sulla pelle di una bambina». L’esponente politico Carlo Calenda ha fortemente attaccato quanto avvenuto sul palco di Pontida. «Che gente siete voi della Lega per usare bambini su un palco? Ma i cosiddetti moderati della Lega. Non hanno nulla da dire su questo sconcio e sugli insulti a Gad Lerner. Tutti a testa china davanti a questo schifo? Siete senza onore».

Dello stesso avviso è anche l’opinionista e giornalista Selvaggia Lucarelli. «Un mese fa – ha poi scritto ancora Lucarelli su Facebook – piagnucolava per gli articoli su suo figlio e la moto d’acqua (…) A Pontida oggi usa una bambina per scopi politici esibendola davanti alle folle come uno dei suoi tanti gadget, dal rosario alla giacca da poliziotto. Complimenti pure ai genitori che glielo hanno consentito: che pena infinita».

Alessandro Artuso
Nato a Roma il 18 giugno 1991, ho conseguito la laurea triennale presso l'Università della Calabria e la magistrale all'Università degli Studi di Messina. Giornalista pubblicista, da luglio 2018, ho maturato la mia prima esperienza lavorativa con la redazione calabrese ottoetrenta.it con la quale collaboro da aprile 2015. Ho lavorato nell'azienda Silicon Make App producendo articoli inerenti a tematiche come Sviluppo app, Web marketing e Social media marketing. Interessato alle notizie a tutto tondo, mi pongo come elementi imprescindibili la ricerca e il controllo delle fonti.