Salvini sui migranti: “Scappano dalle guerre ma sono… grassottelli”

Matteo Salvini, davanti a un banchetto ad Assisi, ha "deriso" i migranti che arrivano in Italia. "Scappano dalle guerre, ma sono... grassottelli".

Matteo Salvini: "Migranti scappano da guerre ma sono grassottelli".

Matteo Salvini, davanti a un banchetto ad Assisi, ha “deriso” i migranti che arrivano in Italia. “Scappano dalle guerre, ma sono… grassottelli“. Parole che, ovviamente, hanno fatto piombare, o meglio ripiombare, il leader del Carroccio al centro di una bufera di polemiche. Sempre oggi, giovedì 12 dicembre, Salvini aveva inoltre provocato Pd e Movimento 5 stelle: “Unitevi anche alle regionali, io vi batto”.

Salvini sui migranti: “Sono grassottelli”

Questi migranti – ha detto Matteo Salvini – che scendono dai barconi e dicono che scappano dalla guerra di solito sono anche più grassotteli di voi. Parole che hanno provocato le risate e gli applausi delle persone asserragliate nei pressi ad ascoltare il proprio leader.

La battuta però non è piaciuta a tutti. Proprio per niente. Tra questi c’è Selvaggia Lucarelli, che su, suo profilo Facebook ha scritto: “‪Ad Assisi, nella città del santo che abbracciava i lebbrosi e diventava un mendicante, mentre si mangia al ristorante con le tovaglie pulite e il vestito buono, si ride delle battute becere su barconi e migranti ‘grassottelli’ del bullo Salvini. Spero che l’Umbria si vergogni tutta”.

‪Ad Assisi, nella città del santo che abbracciava i lebbrosi e diventava un mendicante, mentre si mangia al ristorante con le tovaglie pulite e il vestito buono, si ride delle battute becere su barconi e migranti “grassottelli” del bullo Salvini. Spero che l’Umbria si vergogni tutta.

Pubblicato da Selvaggia Lucarelli su Giovedì 12 settembre 2019
Matteo Salvini
Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.