Facebook censura Casapound, consigliere si presenta imbavagliato in aula

Luca Marsella, consigliere comunale a Roma, ha deciso di protestare contro la censura di Facebook e Instagram indirizzata al movimento politico.

Facebook censura Casapound
Facebook censura Casapound

Facebook e Instagram hanno deciso di censurare i profili di Casapound e Forza Nuova ragion per cui il consigliere Luca Marsella ha inteso protestare. L’esponente politico di Casapound è giunto in consiglio comunale, presso il decimo Municipio di Roma, con un bavaglio rosso in segno di protesta.

Facebook e la questione Casapound, la protesta di Marsella

«Dopo la censura sui social, oggi ho deciso di presentarmi in aula e seguire il consiglio con un bavaglio, senza dire una parola. Hanno chiuso la bocca ad un consigliere democraticamente eletto con il 9% dei voti. Accettare passivamente quello che è accaduto o festeggiare come hanno fatto la Boldrini, Zingaretti, giornalisti e centri sociali, può essere molto pericoloso. So di essere politicamente scorretto per questo sistema marcio: la libertà è un dovere. Non dimentichiamolo».

Alessandro Artuso
Nato a Roma il 18 giugno 1991, ho conseguito la laurea triennale presso l'Università della Calabria e la magistrale all'Università degli Studi di Messina. Giornalista pubblicista, da luglio 2018, ho maturato la mia prima esperienza lavorativa con la redazione calabrese ottoetrenta.it con la quale collaboro da aprile 2015. Ho lavorato nell'azienda Silicon Make App producendo articoli inerenti a tematiche come Sviluppo app, Web marketing e Social media marketing. Interessato alle notizie a tutto tondo, mi pongo come elementi imprescindibili la ricerca e il controllo delle fonti.