Zingaretti: «Se Renzi e i suoi abbandonano il Pd, sarebbe la fine»

Nicola Zingaretti, a Porta a Porta, è intervenuto in merito alle indiscrezioni che riportano un Matteo Renzi pronto a uscire dal Pd.

Nicola Zingaretti e Matteo Renzi
Nicola Zingaretti e Matteo Renzi

Nicola Zingaretti, a Porta a Porta, è intervenuto in merito alle indiscrezioni che riportano un Matteo Renzi pronto a uscire dal Pd. «Come ha detto Papa Francesco sullo scisma, mi auguro, in piccolo, non avvenga» nei dem. «Leggo tutti i giorni indiscrezioni, suggerisco ai giornalisti di chiedere anche perché. Non si capiscono i motivi alla base di un fatto lacerante». In realtà però i motivi si capiscono perfettamente. Renzi, da fuori il Pd, continuerebbe ad appoggiare il Governo Conte, che non cadrebbe, le cui colpe e le cui contraddizioni andrebbero, però, eventualmente, a penalizzare solo il Pd (ma di Zingaretti) e il Movimento 5 stelle alle prossime elezioni.

Zingaretti: «Se Renzi e i suoi abbandonano il Pd, sarebbe la fine»

Il segretario del Partito democratico Nicola Zingaretti ha parlato anche della prossima presidenza del partito. Si è quindi augurato che «sia una donna, sarebbe un segnale importante e io lavorerò per questo». Poi anche una breve dichiarazione sul tema fisco. Il programma è «archiviare definitivamente la flat tax, una tassa ingiusta e introdurre l’abbassamento delle tasse per i salari più bassi».

Invece, per quanto riguarda il tema autostrade, «è giusto andare a una revisione delle concessioni, a una verifica degli investimenti fatti, una verifica su quando furono sottoscritte, sulla sicurezza».

Migranti e Europa

Nicola Zingaretti è intervenuto anche sul tema migranti. In questo senso ritiene che «non si possono lasciare degli esseri umani all’infinito in mezzo al mare. Anche io voglio dei confini sicuri, ma la soluzione prospettata non era una soluzione, era solo ordine pubblico».

Da qui la chiamata in causa dell’Europa: «è una miopia distruggerla, è un dovere cambiala