Sondaggi politici elettorali: Lega perde 7 punti, gli altri non festeggiano

Gli ultimi sondaggi politico elettorali confermano il calo della Lega, rea di aver fatto crollare il governo giallo verde. Il nuovo esecutivo comunque non festeggia.

Sondaggi politici elettorali oggi
Sondaggi politici elettorali oggi
Clicca qui per ascoltare l'articolo

Gli ultimi sondaggi politico elettorali confermano il calo della Lega, rea di aver fatto crollare il governo giallo verde. Il nuovo esecutivo formato da Pd, Movimento 5 stelle e LeU è però bocciato dalla maggior parte degli elettori. Questo paradosso è stato in parte confermato anche dai sondaggi divulgati da La7 lunedì 9 settembre. Più di un elettore su tre, infatti, ritiene che il prossimo governo non arriverà alla prossima primavera. I nuovi sondaggi sono stati elaborati da Tecnè per l’agenzia Dire.

Sondaggi politici elettorali

La Lega, dopo l’8 agosto, ha perso il 7% delle intenzioni di voto. Rimane comunque largamente in testa con circa il 30,7% di voti. Al secondo posto si posiziona il Partito democratico con il 24,4%, segue il Movimento al 21,7%. Quest’ultimo partito è l’unico, ora che ha veramente motivo di gioire, avendo recuperato circa 4 punti in un mese. Staccatissimi gli altri partiti. Forza Italia è data al 7,9%, mentre Fratelli d’Italia continua a oscillare tra il 6 e il 7%. La coalizione di centrodestra è poi completata da Cambiamo, di Giovanni Toti, fermo a quota 1,5%.

Tutti i partiti

Ancora più indietro gli altri partiti: +Europa è intorno al 2,7%, i Verdi si fermano all’1,6%. La Sinistra, partito di fatto entrato nel Governo con Leu, si attesta invece all’1,7%. Infine c’è Siamo Europei di Carlo Calenda (uscito dal Pd), che si attesta all’1,4%.

Mattia Pirola
Nato il 18 luglio del 1990, vivo da sempre nella tranquilla Cassina de' Pecchi, alle porte della ben più caotica Milano. Con una laurea in Storia ho soddisfatto la mia voglia di conoscere il passato e con l'attività giornalistica la necessità di analizzare il presente, ben consapevole che questa epoca sarà ricordata per le sue innumerevoli contraddizioni.