Sondaggi politici elettorali La7, chi sale e chi scende

Tornano i sondaggi politici elettorali di La7, che, almeno in parte, confermano gli altri sondaggi fatti dalle società di settore.

Sondaggi La7
Sondaggi La7
Clicca qui per ascoltare l'articolo

Tornano i sondaggi politici elettorali di La7, che, almeno in parte, confermano gli altri sondaggi fatti dalle varie società di settore. Il giornalista Enrico Mentana, nelle anticipazioni del telegiornale, non si è sbilanciato. Tuttavia, non è un mistero, la Lega, dopo la caduta del Governo, è in calo, anche se parte dei voti persi li ha recuperati Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia, che nel sali e scendi quotidiano dei sondaggi, si conferma in crescita. Il vero colpo, almeno per il momento, lo ha realizzato però il Movimento 5 stelle, recuperando molti di quei consensi andati persi durante il matrimonio con la Lega di Matteo Salvini. Bene anche il Pd, che però deve fare i conti con il crollo quasi totale di tutte le altre forze spostate a Sinistra.

Sondaggi politici elettorali La7 del 29 luglio

Gli ultimi sondaggi di La7 rilasciati prima della Crisi di Ferragosto, davano una Lega praticamente come unica signora della politica. Il partito guidato da Matteo Salvini, infatti, continuava a crescere, arrivando fino a quota 37,8%. Il Partito Democratico fa ceva registrare invece un crollo di mezzo punto percentuale rispetto alla settimana prima (dal 22% al 21,5%). Mentre il Movimento 5 Stelle era salito al 18,5%. Subito dopo Forza Italia (6,6%), Fratelli d’Italia (6,3%) e +Europa (2,8%). La Sinistra era stazionata al 2% mentre i Verdi facevano registrare il 2,5%. La percentuale di chi non si esprime, nel sondaggio politico del 22 luglio 2019, era del 36%.

Sondaggi politici elettorali La7 del 9 settembre

I sondaggi politici dei primi giorni di settembre si discostano parecchio dallo scenario che si era delineato prima della Crisi di Ferragosto. La Lega si attesta al 33,4 %, il Movimento 5 stelle al 21%, il Partito democratico al 22,1%. E ancora: Fratelli d’Italia raggiunge il 7,2%, Forza Italia invece si ferma al 5,2%, e Cambiano di Giovanni Toti al 2,2%. Infine la Sinistra al 2,3% e +Europa, ferma al 2,6%.