Mattarella alla cerimonia della strage nazista: “Non dimenticare orrori”

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella era presente a Fivizzano, durante la cerimonia in ricordo della strage nazista del 1944.

Sergio Mattarella
Sergio Mattarella
Clicca qui per ascoltare l'articolo

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella era presente a Fivizzano, durante la cerimonia in ricordo della strage nazista del 1944. “Se facessimo cadere nel dimenticatoio” tutti gli orrori del nazi-fascismo “si realizzerebbe una fuga da noi stessi. Dalla nostra storia. Con il prevalere dell’incomprensione di ciò che siamo, con il prevalere dell’indifferenza, dell’estraneità verso ciò che autenticamente costituisce Repubblica. Si tratta di un rischio grave, che ci ruberebbe quella nostra storia di sofferenza e di riscatto”.

E ancora: “Memoria e verità sono alla base delle democrazie. La notte delle coscienze condusse a immani tragedie, come quelle che ebbero luogo nel Comune di Fivizzano, le cui vittime oggi solennemente ricordiamo. Uccise per feroce volontà di morte. I popoli italiano e tedesco, negli anni fra i due conflitti mondiali, vissero esperienze tragiche e parallele”.

Mattia Pirola
Nato il 18 luglio del 1990, vivo da sempre nella tranquilla Cassina de' Pecchi, alle porte della ben più caotica Milano. Con una laurea in Storia ho soddisfatto la mia voglia di conoscere il passato e con l'attività giornalistica la necessità di analizzare il presente, ben consapevole che questa epoca sarà ricordata per le sue innumerevoli contraddizioni.