Governo, il Pd guarda avanti: «Continuiamo a parlare con i 5 Stelle»

Il Movimento 5 Stelle chiede un nuovo Governo guidato da Giuseppe Conte. Il Partito Democratico riflette e tenta di trovare una soluzione.

Ipotesi Governo 5 Stelle Pd, Zingaretti e il nodo Conte
Ipotesi Governo 5 Stelle Pd, Zingaretti e il nodo Conte (foto repertorio)

La trattativa per la formazione di un possibile nuovo Governo tra Movimento 5 Stelle e Pd prosegue. Il segretario Nicola Zingaretti chiede di dare vita a un progetto di discontinuità rispetto al precedente. I 5 Stelle, invece, chiedono che vi sia Giuseppe Conte di nuovo alla guida. Lo stesso Zingaretti, in prima battuta, si è opposto a questa scelta. In ogni caso si continua a trattare ma i paletti minano, e non poco, la formazione di una nuova maggioranza.

Governo 5 Stelle-Pd, diversi i nodi da sciogliere

Nicola Zingaretti è intervenuto da Amatrice in veste di capo del Governo della Regione Lazio. Il segretario del Pd ha presenziato alla cerimonia di commemorazione delle vittima del terremoto che colpì la zona nel 2016. Intercettato dagli organi di informazione si è così espresso in seguito alle celebrazioni: «Noi crediamo che sia importante aprire con tutte le nostre forze una nuova fase politica. È necessario dare vita ad un governo di svolta, per il lavoro, per la crescita, che affronti la situazione politica con un nuovo modello per aprire una nuova stagione. Per questo abbiamo chiesto un governo in discontinuità – dichiara Zingaretti – con quello che ci ha visto tra gli oppositori».

La questione Conte

Lo stesso Zingaretti ha avuto modo di ascoltare le richieste del Movimento 5 Stelle durante una cena tra le delegazioni dei partiti. «Per quanto riguarda i punti programmatici presentati dalle controparti – afferma Zingaretti – siamo disponibili e aperti ad ogni tipo di confronto, il Nazareno è aperto e continueremo a lavorare per cercare di aprire una nuova stagione politica».

E dello stesso avviso è anche Andrea Marcucci in qualità di presidente dei senatori del Pd: «Ieri con la delegazione del M5S abbiamo stabilito un percorso per arrivare ad un accordo di governo serio e responsabile. Il confronto va avanti – analizza Marcucci – esattamente nelle modalità stabilite. Siamo convinti che, senza ultimatum e senza veti, riusciremo a dare un governo al Paese».

Alessandro Artuso
Nato a Roma il 18 giugno 1991, ho conseguito la laurea triennale presso l'Università della Calabria e la magistrale all'Università degli Studi di Messina. Giornalista pubblicista, da luglio 2018, ho maturato la mia prima esperienza lavorativa con la redazione calabrese ottoetrenta.it con la quale collaboro da aprile 2015. Ho lavorato nell'azienda Silicon Make App producendo articoli inerenti a tematiche come Sviluppo app, Web marketing e Social media marketing. Interessato alle notizie a tutto tondo, mi pongo come elementi imprescindibili la ricerca e il controllo delle fonti.