Movimento 5 stelle pone prima condizione al Pd: “Nessun veto su Di Maio”

Dopo le condizioni di Zingaretti, arriva anche la prima del Movimento 5 stelle, sempre in vista di un possibile accordo per una maggioranza giallo-rossa.

Movimento 5 stelle pone prime condizioni al Pd

Dopo le condizioni di Zingaretti, arriva anche la prima del Movimento 5 stelle, sempre in vista di un possibile accordo per una maggioranza giallo-rossa. La condizione, che i 5 stelle, reputano imprescindibile è “nessun veto all’ingresso di Luigi Di Maio nell’eventuale prossimo Governo”. Intanto manca poco alla consultazione degli esponenti del Movimento con il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Difficile sapere in anticipo cosa succederà. La consultazione è prevista per le 17 di oggi, giovedì 22 agosto.

Movimento 5 stelle pone prima condizione al Pd

Nel colloquio, comunque, sottolineano fonti M5s, si illustreranno i temi principali che il Movimento 5 stelle vuole per il Paese. I temi dovrebbero spaziare dall’ambiente, al conflitto di interessi, passando anche per il taglio dei parlamentari e dell’acqua pubblica. Tuttavia, “niente nomi”, fanno sapere. Anche se in ogni caso i vertici del Movimento considerano il premier Giuseppe Conte il nome da cui ripartire. Per questo dovrebbero però sperare in una caduta del veto posto dal segretario del Partito democratico Nicola Zingaretti.

L’elemento sul quale i 5 stelle non sono disposti a cedere a nessuna condizione è uno: “La presenza di Di Maio nell’ipotetica nuova maggioranza giallo-rossa”.