Governo giallo-rosso, i nuovi nomi del possibile prossimo Premier

Le consultazioni del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella stanno proseguendo. Intanto spuntano i possibili nomi del prossimo Premier.

Insulti a Sergio Mattarella, consigliere leghista indagato
Insulti a Sergio Mattarella, consigliere leghista indagato

Le consultazioni del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella stanno proseguendo. Intanto spuntano i possibili nomi del prossimo Premier. Come afferma Repubblica, se si esclude a prescindere il Conte bis, osteggiato da Zingaretti, che avrebbe posto un veto assoluto, le possibilità rimangono numerose.

Governo giallo-rosso, i nuovi nomi del possibile prossimo Premier

Il primo nome che spunta è quello di Raffaele Cantone, attuale presidente dell’Autorità nazionale anticorruzione. Poi spunta il nome dell’economista Carlo Cottarelli, che in passato, nel 2018, aveva già avuto l’incarico di formare un nuovo governo tecnico provvisorio. Questo sarebbe in linea con quello che è successo appena dopo le elezioni. Cottarelli, infatti, aveva preso le redini del governo fino al raggiungimento dell’accordo tra Lega e Movimento 5 stelle.

Quotati anche i nomi di ex rappresentati della Corte Costituzionale. Si sono fatti dunque i nomi di Giovanni Maria Flick e Valerio Onida. L’incarico poi potrebbe andare anche a Sabino Cassese, giudice costituzionale gradito al M5s. Ma spunta anche il nome di una donna, vicepresidente della Corte Costituzionale (nominata nel 2014) Marta Cartabia, vicinissima a Mattarella.

Altri nomi

Gli altri nomi, in questo momento un filo meno quotati, sono quelli di Enrico Giovannini, presidente dell’Istat e Ministro del Lavoro sotto il governo Letta (2013). In salita anche il nome di un’altra donna, Paola Severino, vicepresidente della Luiss.

Poi ci sono nomi più “politici”, come il nome del Presidente della Camera Roberto Fico. Sarebbe appoggiato dalla sinistra del M5s e da Leu, ma un suo incarico sarebbe mal visto da Luigi Di Maio.