Dimissioni Conte, Renzi: “Ora governo istituzionale”

Dopo le dimissioni di Conte e le parole di Salvini è intervenuto l'ex Premier Matteo Renzi. "Il populismo funziona solo in campagna elettorale", inizia.

Primo giorno senza Governo
Primo giorno senza Governo
Clicca qui per ascoltare l'articolo

Dopo le dimissioni di Conte e le parole di Salvini è intervenuto l’ex Premier Matteo Renzi. “Il populismo funziona solo in campagna elettorale”, inizia. Poi subito si rivolge a Salvini: “Se ha veramente fede nel vangelo, faccia quello che c’è scritto. Apra le porte a quei migranti che stanno aspettando da due settimane in mezzo al mare. Io, Ministro, la sfido in qualsiasi seggio, non ho paura. Ma aprire la crisi in questo momento non è un colpo di stato, è un colpo di sole. Lei ha fatto un governo con il 17%, non con il 51, e ha fallito”.

Dimissioni Conte, il discorso di Renzi

Dicevate, con questa opposizione governeremo 30 anni, avete governato per 14 mesi e, nel salutarvi e nel ringraziarvi senza ironie per il servizio che avete svolto, ricordo” che “i vostri risultati economici sono un fallimento”. Ha continuato Matteo Renzi.

Ora “un governo istituzionale per evitare l’aumento dell’Iva e per riportare l’Italia in Europa: come al solito tocca rimediare ai loro danni”. Infine Renzi conclude. “Prima delle ripicche, prima delle ambizioni personali, ci sono gli italiani. Noi oggi siamo felici che l’esperienza del governo populista sia finita, ma ci impegneremo perché il conto non lo paghino gli italiani”.

“La crisi d’agosto”

Il Ministro dell’Interno Matteo Salvini, in merito alla “crisi d’agosto”, aveva dichiarato che: “Gli italiani lavorano anche ad agosto. Cosa c’è di male nel farlo anche noi?”. Matteo Renzi ha voluto ribattere anche su questo punto: “La crisi d’agosto non è un colpo di Stato, è un colpo di sole”.