Giorgia Meloni interviene sulla crisi di governo: “Maggioranza naturale FdI-Lega”

Giorgia Meloni sostiene che per risolvere la crisi di governo ci sia una sola possibilità, ovvero sia una maggioranza FdI-Lega

Giorgia Meloni
Giorgia Meloni

Sulla crisi di governo interviene anche la leader DI Fratelli d’Italia Giorgia Meloni, che storce il naso a un possibile abboccamento tra M5s e PD. In un’intervista al Quotidiano Nazionale, sostiene infatti che “c’è una maggioranza naturale già formata, quella tra FdI e Lega“.

Le parole di Giorgia Meloni sulla crisi di governo

Una maggioranza che secondo lei è “potenzialmente coesa, potenzialmente vincente“. “Vedo questi abboccamenti tra Pd e Cinquestelle. Sento che c’è un’ipotesi di maggioranza“, dice. “Il Pd chiede di far votare prima la sfiducia a Salvini e poi quella a Conte. Altra cosa surreale. Come l’idea che circola di un governo Conte con ministri non politici. Spero che sia fantapolitica, ma in passato ne abbiamo viste tante”, prosegue. “Sarebbe una sorta di patto del Nazareno allargato al Movimento 5 Stelle. D’altra parte quando hanno eletto la Von der Leyen un accenno c’era già stato“, spiega poi .

Il taglio dei parlamentari

E per quanto riguarda il taglio dei parlamentari aggiuge: “Siamo stati gli unici che dall’opposizione hanno votato quella riforma. Ricordo che Cinquestelle mi telefonarono per ringraziarmi. Una coalizione Lega- FdI è in grado di ripresentarla subito a inizio della prossima legislatura, magari allargata ad altre riforme come l’abolizione dei senatori a vita, il presidenzialismo e se serve il monocameralismo“. “I grillini la sbandierano adesso per stare lì altri quattro anni e basta”, conclude Giorgia Meloni.