Conte al Quirinale da Mattarella, la Lega smentisce di volere il voto

l Premier Giuseppe Conte è salito al Quirinale per incontrarsi con il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. La Lega diffonde una nota in cui dice di voler andare a nuove elezioni.

Crisi di governo
Crisi di governo

Il Premier Giuseppe Conte è salito al Quirinale per incontrarsi con il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Il colloquio è durato circa un’ora, al termine della quale la crisi di Governo è stata scongiurata, assieme alle possibili dimissioni dello stesso Premier. Tempo di un piccolo sospiro di sollievo e tuttavia già la Lega incalza, paventando nuove prossime possibili elezioni.

Conte al Quirinale, la Lega vuole nuove elezioni

Durante l’incontro tra Giuseppe Conte e Sergio Mattarella, la Lega ha diffuso una nota stampa: “L’Italia ha bisogno di certezze e di scelte coraggiose e condivise. Inutile andare avanti fra no, rinvii, blocchi e litigi quotidiani. Ogni giorno che passa è un giorno perso, per noi l’unica alternativa a questo governo è ridare la parola agli italiani con nuove elezioni”. E ancora: “C’è la consapevolezza e la presa d’atto che dopo le tante cose buone fatte, da troppo tempo su temi fondamentali per il Paese come grandi opere, infrastrutture e sviluppo economico, shock fiscale, applicazione delle autonomie, energia, riforma della giustizia e rapporto con l’Europa tra Lega e 5 Stelle ci sono visioni differenti. Il voto sulla Tav ne è solo l’ultima, evidente, irrimediabile certificazione. Mai chiesto né chiederemo poltrone, lontani da qualsiasi ipotesi di rimpasto di governo”.

La situazione dunque rimane tesa. Già ieri, mercoledì 7 agosto, si era diffusa la notizia di un messaggio di Salvini ai suoi. Nel messaggio avrebbe detto di non trascorrere le vacanze lontano da Roma. Intanto il leader della Lega ha annullato molti dei suoi impegni, come del resto ha fatto Luigi Di Maio, leader del Movimento 5 stelle.

Il monito di Di Maio

Anche Luigi Di Maio sembra nervoso e sta preparando le contromosse. Poche ore fa ha incontrato i capigruppo M5s di Camera e Senato. Infine a dichiarato: “I giochini di palazzo non ci sono mai piaciuti e questo dibattito sulle poltrone inizia a stancarmi. Siamo andati al governo non per chiederle, ma per tagliarle. E lo abbiamo messo nero su bianco nel contratto, insieme alla Lega”. Il leader del Movimento ritiene infatti doveroso andare avanti per non tradire il mandato degli elettori. Questo almeno per il momento.

La Lega smentisce di volere le dimissioni di Conte

Fonti vicine al partito guidato da Matteo Salvini hanno smentito di volere le dimissioni del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte. “La Lega parla per note ufficiali. Non per ‘sentito dire’ o indiscrezioni”. Dunque la Lega avrebbe ufficialmente smentito la notizia che vedeva Matteo Salvini intenzionato a ritirare dal Governo i ministri leghisti e che avrebbe chiesto le dimissioni del premier Giuseppe Conte.