Casapound Roma, la Raggi chiede la rimozione della scritta dallo stabile

Virginia Raggi, in qualità di Sindaco di Roma, ha chiesto a Casapound di rimuovere la scritta situata sullo stabile: il partito risponde picche.

Virginia Raggi davanti alla sede di Casapound a Roma
Virginia Raggi davanti alla sede di Casapound a Roma

Il Sindaco di Roma, Virginia Raggi, è giunta in via Napoleone III presso la sede di Casapound occupata. Alcuni agenti della Digos hanno notificato il provvedimento che impone di eliminare la scritta “Casapound” dalla facciata dell’edificio posta all’entrata. «Se Casapound non ottempererà spontaneamente a ciò che prescrive la notifica – dichiara la Raggi – si procederà in modo coatto. Tutto questo vuol dire che vi sarà la rimozione della scritta abusiva dal palazzo. Via il simbolo della prepotenza, ripristiniamo la legalità».

Scritta Casapound, dopo la Raggi arriva il commento del partito

Il leader di Casapound, Simone Di Stefano, ha rilasciato alcune dichiarazioni all’Ansa. «È un atto amministrativo, faremo ricorso come ogni negozio che espone una insegna che non va bene al comune – ha detto Di Stefano -. Veramente parliamo del nulla, è come se fossero andati a un bar a multarlo perché tiene i tavolini fuori senza permesso».

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.