Mandato Zero del M5S: Luigi Di Maio spiega cos’è in un video, ironia da Grillo

Il M5S dovrà votare la proposta, spiegata in un video da Luigi Di Maio, di introdurre il "mandato zero" per i consiglieri comunali e di municipio

Mandato Zero M5S
Mandato Zero M5S
Clicca qui per ascoltare l'articolo

Sta scatenando le reazioni del web – e non solo – il video proposto da Luigi Di Maio in cui spiega cos’è il cosiddetto “Mandato Zero”. Il video è stato pubblicato sulla piattaforma Rousseau e sui canali social del Vicepremier, e spiega una fase della riorganizzazione interna del M5S.

Cos’è il “Mandato Zero”

Innanziutto, bisogna specificare che il “Mandato Zero” è rivolto ai consiglieri comunali e di municipio del M5S. Si tratta di una deroga al tetto massimo di due mandati prevista per gli eletti Cinquestelle, che varrà solo per i consiglieri comunali e di miunicipio. L’obiettivo è quello di “non disperdere l’esperienza”. Il primo mandato, dunque non verrà conteggiato, ma diverrà il “mandato zero”, appunto.

Il video di spiegazione di Luigi Di Maio

Questa regola è per me molto importate” sottolinea Di Maio, “perché i nostri consiglieri comunali rappresentano una parte di quell’esercito silenzioso sul nostro territorio che ogni giorno combatte e che merita di portare avanti la sua esperienza.

Inoltre, è contemplata la possibilità di un’allenza con le liste civiche, che potranno essere avviate “su quei territori dove per anni abbiamo lavorato fianco a fianco con un’associazione, un comitato o con persone con cui abbiamo condiviso valori. Possiamo provare a sperimentare in qualche elezione regionale o comunale”.

I commenti

Differenti le opinioni espresse sulla proposta del “Mandato Zero”, su cui gli iscritti alla Piattaforma Rousseau dovranno esprimersi fino a venerdì.

Chiara Appendino

Il sindaco di Torino Chiara Appendino si è detta favorevole, anche se “non cambia nulla”. “Io continuerò il mio mandato. Credo sia una buona regola, quindi per quanto mi riguarda voterò a favore”, ha spiegato.

Come ho detto sin dal primo giorno”, ha detto Chiara Appendino, “ho sempre ragionato su questo quinquennio, abbiamo messo le basi per i progetti che saranno portati avanti e quindi dal mio punto di vista è un incentivo ancora maggiore a metterci più energia per chiudere questo quinquennio soprattutto su tre temi: ambiente, innovazione e diritti”.

Grillo ironizza

Ironia invece da parte di Beppe Grillo, che su Twitter pubblica il video della canzone “Se mi lasci non vale” con una curiosa rivisitazione che suona come “Il mandato ora in corso è il primo di un lungo viaggio… Ma di andarmene a casa non ho proprio il coraggio…”.

Elisabetta Riboldi
Nata il 15 luglio 1992, ho seguito il tipico cursus honorum della letterata milanese: diploma al liceo classico G. Berchet, laurea triennale in Lettere Moderne e magistrale in Filologia Romanza presso l'Università degli Studi di Milano. Fervente appassionata di tutte le arti, curioso nelle librerie, alle mostre, nei musei; per quasi dieci anni ho seguito corsi di teatro e, in seguito, di danza ottocentesca. Ma quella stessa curiosità che mi porta a indagare l'arte e la storia mi àncora fortemente all'attualità, di cui cerco di indagare processi e retroscena.