Salvini sui 5 Stelle: “La fiducia è finita, anche sul piano personale”

Matteo Salvini e Luigi Di Maio continuano a paventare una possibile crisi di Governo. Il leader della Lega: "Siamo stati colpiti alle spalle. Così non si va avanti".

Matteo Salvini
Matteo Salvini
Clicca qui per ascoltare l'articolo

Matteo Salvini e Luigi Di Maio hanno avuto un recente grave botta e risposta, nato dopo l’appoggio dei 5 stelle a Ursula von der Leyen. Ora è il turno del leader della Lega di dimostrarsi spazientito: “La fiducia è finita anche sul piano personale. Siamo stati colpiti alle spalle“. E ancora: “Così non si va avanti”.

Salvini e i 5 Stelle: “La fiducia è persa”

Salvini si è dimostrato particolarmente infuriato con Di Maio, Di Battista e Toninelli. Si è dovuto difendere inoltre recentemente dagli attacchi di Grillo, il quale avrebbe dichiarato che solo gli analfabeti votano Lega. A una domanda, dunque, per capire o meno se il Ministro degli Interni si presenterà al prossimo Consiglio dei Ministri, ha risposto: “No. Non vado”. Poi ha precisato: “Non mi sembra ci sia niente di eclatante, non vado per altri impegni”.

Infine, sulla possibilità di un crollo del Governo, ha dichiarato: “Dopo questo governo non ce ne sono altri. Se non ha più senso andare avanti, allora la via è quella del voto. E niente maggioranze raccolte sui marciapiedi perché qualcuno non vuole mollare la poltrona”.