Salvini impiccato, la vignetta choc di Sergio Staino

Sergio Staino ha disegnato una vignetta per la Stampa. In questa si vede Matteo Salvini impiccato e Luigi Di Maio che festeggia.

Salvini impiccato
Salvini impiccato
Clicca qui per ascoltare l'articolo

Sergio Staino ha disegnato una vignetta per la Stampa. In questa si vede Matteo Salvini impiccato e Luigi Di Maio che festeggia. Un disegno che ovviamente è destinato a creare polemiche. Già a destra c’è chi dice che, se al posto del leader leghista ci fosse stato qualcun altro, la Sinistra avrebbe reagito indignata e urlando all’istigazione dell’odio. Sergio Staiono è l’ex direttore dell’Unità, le sue vignette motoristiche hanno fatto divertire ma anche discutere. Questa volta, però, è opinione di molti che abbia esagerato.

Salvini impiccato

La vignetta disegnata da Staino ritrae, nel primo riquadro una figura impiccata in penombra. Non si capisce ancora bene di chi si tratta. Intanto, un’altra figura, identificabile facilmente in Luigi Di Maio inizia a festeggiare. “a Maronna… mammà! – esclama – s’è suicidato Salvini“. E infatti nel secondo quadrato si vede chiaramente il Ministro dell’Interno morto impiccato con tanto di lingua di fuori. Poi la terza vignetta, che vede Di Maio continuare a festeggiare: San Gennaro m’ha fatto ‘o miracolo, San Gennaro m’ha fatto ’o miracolo”. Infine arriva la chiusura della vignetta comica. Si vede una donna dire: “Giggi’, ma perché? Mo’ San Gennaro è giudice ad Agrigento?”. Qui è chiaro il riferimento a Alessandra Vella, la gip che ha scarcerato Carola Rackete.

Mattia Pirola
Nato il 18 luglio del 1990, vivo da sempre nella tranquilla Cassina de' Pecchi, alle porte della ben più caotica Milano. Con una laurea in Storia ho soddisfatto la mia voglia di conoscere il passato e con l'attività giornalistica la necessità di analizzare il presente, ben consapevole che questa epoca sarà ricordata per le sue innumerevoli contraddizioni.