Salvini piazza colpo da KO: in arrivo emendamenti sul decreto sicurezza

Dopo i recenti fatti della Sea Watch e della Alex, il Ministro dell'Interno Matteo Salvini prepara una contro offensiva per rispondere alle Ong.

Crisi di Governo, Matteo Salvini
Matteo Salvini

Dopo i recenti fatti della Sea Watch e della Alex, il Ministro dell’Interno Matteo Salvini prepara una contro offensiva per rispondere alle Ong. “Al Decreto Sicurezza Bis la Lega presenterà emendamenti per aumentare le multe fino al milione di euro e rendere più semplici sequestri dei mezzi”. Così si è espresso il leader della Lega, che poi continua: “Rifiutano acqua per poter dichiarare lo stato di necessità a bordo e forzare il blocco: così sperano nell’impunità. Chiedono soldi per pagare le multe previste dal Decreto Sicurezza Bis: così aumentano le donazioni e il business. Sono tornate davanti alla Libia: così incentivano le partenze e il rischio di naufragi e fanno felici gli scafisti. Queste sono le Ong. Non ci faremo intimidire, non ci piegheremo ai ricatti, difenderemo l’Italia”.

Salvini prepara emendamenti sul decreto sicurezza bis

Nella mattinata di sabato il Vicepremier e Ministro dell’Interno, a una domanda che riguardava la sicurezza dei porti in Libia, aveva risposto: “In questo momento non sono sicuri”. Poi, quanto al pericolo che possa arrivare un nuovo flusso massiccio di migranti aveva risposto: “Stiamo lavorando con il governo libico perché la situazione torni tranquilla”. E ancora: “C’è una guardia costiera che lavora bene, c’è un governo legittimamente riconosciuto e con loro ragioniamo”.

Infine, Matteo Salvini ha risposto a una domanda che riguardava una nuova possibile ridiscussione del Trattato di Dublino. “Non mi sembra che la maggioranza dei Paesi europei sia intenzionata a ridiscuterlo. Quindi ci stiamo attrezzando per ridiscuterlo sostanzialmente da soli“. “Stiamo ragionando – ha chiosato – per superare delle regole che non funzionano”.