Olimpiadi, M5s attacca Salvini: “Era contro quelle di Roma del 2024”

Lunedì 24 giugno l'Italia ha saputo che Milano e Cortina ospiteranno le olimpiadi invernali del 2026. Il Movimento 5 stelle ha attaccato Salvini.

Matteo Salvini
Matteo Salvini

Lunedì 24 giugno l’Italia ha saputo che Milano e Cortina ospiteranno le olimpiadi invernali del 2026. Parte della politica sta già facendo a gara per prendersi il merito di questa importante vittoria per il Paese. Su tutte le furie, poi, è andato il Movimento 5 stelle, stanco di sentirsi dare del “partito dei no”.

Olimpiadi, M5s attacca Salvini

Il Movimento 5 stelle ha pubblicato infatti un post a dir poco polemico sul suo blog: “Giornali e giornalini scrivono oggi (e scriveranno domani e dopodomani) che ha vinto l’Italia ‘anti-grillina’. La lettura di questi straordinari analisti, in sostanza, è che noi siamo i perdenti perché non abbiamo mai voluto le Olimpiadi a Roma per il 2024. E alla Lega sono dei vincenti perché hanno ottenuto quelle invernali del 2026 a Milano e Cortina”.

Tuttavia, qualcosa è andato storto nel coordinamento della macchina della propaganda dei 5 stelle. Infatti, come riporta Repubblica, mentre sul blog 5 stelle appariva questo comunicato, la pagina ufficiale del movimento della Lombardia ha inneggiato alle olimpiadi di Milano Cortina. Inoltre ha festeggiato anche Virginia Raggi la quale, da Sindaco di Roma, aveva manifestato (come Salvini) contrarietà alle olimpiadi nella capitale.

Contraddizioni 5 stelle

La contraddizione all’interno del Movimento 5 stelle è stata certificata poi dal fatto che la pagina 5S lombarda ha rimosso il suo post. Il consigliere regionale lombardo Dario Violi ha ammesso che si è trattato di “una chiave comunicativa errata”.

In ogni caso, l’attacco dei 5 stelle ha Matteo Salvini è rimasto. “Bene, ecco le parole di Matteo Salvini in un post del 2016: ‘Renzi propone le OLIMPIADI A ROMA nel 2024. Per me è una FOLLIA, sarebbe l’Olimpiade dello Spreco. Sarebbe utile che il fenomeno di Firenze pensasse alle migliaia di società sportive dilettantistiche italiane, che fanno fare sport a tantissimi bambini e che rischiano di chiudere per colpa dello Stato, invece di fantasticare su improbabili Olimpiadi. Senza contare tutti i debiti e gli sprechi del passato e del presente. Tirino fuori i soldi per sistemare strade, scuole e ospedali. E poi ripensino alle Olimpiadi…. Siete d’accordo con me o con Renzi?'”.