Decreto sicurezza bis approvato, Salvini: “Multe per chi trasporta migranti”

Il Ministro dell'Interno Matteo Salvini è tornato a parlare del decreto sicurezza bis, approvato dal Consiglio dei ministri.

Decreto sicurezza
Decreto sicurezza
Clicca qui per ascoltare l'articolo

Il Ministro dell’Interno Matteo Salvini è tornato a parlare del decreto sicurezza bis, approvato dal Consiglio dei ministri. “C’erano stati degli interventi – spiega Giuseppe Conte, parlando del decreto sicurezza – eravamo in dirittura d’arrivo. Ma eravamo arrivati a ridosso della giornata della competizione elettorale. Io stesso avevo chiesto a Salvini di rinviarlo”. “Convocare un Cdm due giorni prima delle Europee non mi sembrava opportuno.”

Decreto sicurezza bis approvato

Habemus decretum: è un passo in avanti per la sicurezza” ha invece dichiarato martedì 11 giugno Matteo Salvini. “Sono i diciotto articoli pronti, rivisti e rimeditati da tempo. Tre le finalità c’è la lotta all’immigrazione clandestina (multe da 10mila a 50mila euro per le navi che violano il divieto d’ingresso)”. Inoltre “c’è un capitolo cui tengo particolarmente che inasprisce le sanzioni per chi agisce con caschi, bastoni o mazze contro le forze dell’ordine”. E ancora: “L’assunzione di 800 uomini e donne di personale amministrativo per gli uffici giudiziari, per 28 milioni di euro, per eseguire le pene dei condannati in via definitiva che sono 12mila solo a Napoli e provincia”.

Mattia Pirola
Nato il 18 luglio del 1990, vivo da sempre nella tranquilla Cassina de' Pecchi, alle porte della ben più caotica Milano. Con una laurea in Storia ho soddisfatto la mia voglia di conoscere il passato e con l'attività giornalistica la necessità di analizzare il presente, ben consapevole che questa epoca sarà ricordata per le sue innumerevoli contraddizioni.