Edoardo Gaffeo, chi è il nuovo sindaco di Rovigo

Edoardo Gaffeo è il nuovo sindaco di Rovigo, poiché ha sconfitto l'altro candidato in lizza, Monica Gambardella, con il quale era al ballottaggio

Edoardo gaffeo

Edoardo Gaffeo ha vinto il ballottaggio di Rovigo, diventandone il nuovo sindaco. Gaffeo ha sconfitto la sfidante Monica Gambardella. Infatti, al primo turno di domenica 26 maggio i due candidati riusciti ad avere la meglio sugli altri avversari politici, senza però arrivare alla percentuale richiesta. Gambardella e Gaffeo avevano ottenuto il maggior numero di preferenze, con il 38,17% e il 25,42%. Ma al turno di ballottaggio di domenica 9 giugno, Edoardo Gaffeo è riuscito ad imporsi con il 50,94% delle preferenze. Il divario emerso al primo turno, di oltre 13 punti, è stato colmato a sorpresa da Gaffeo, che è riuscito a rimontare diventando così il nuovo primo cittadino di Rovigo.

Chi è Edoardo Gaffeo

Edoardo Gaffeo ha sfidato Monica Gambardella per la poltrona di Sindaco di Rovigo. Il candidato del centro-sinistra è sostenuto da Pd, Lista Civica Perché Cresca Felice e Forum dei cittadini. Al primo turno ha ottuneuto il 25,42%.

Classe 1967, Gaffeo è docente ordinario di Politica Economica all’Università di Trento. Oltre all’ambito accademico, tra le sue esperiezne lavorative c’è stata quella come componente del consiglio di amministrazione dell’Interporto, e di quello della Fondazione della Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo.

Ballottaggio Rovigo 2019, cosa è accaduto al primo turno

A Rovigo si sono sfidati al primo turno 7 candidati. Marco Venuto, di Casapound, ha ottenuto l’1% di voti, così come Antonio Saccardin di Presenza cristiana (1,39%). Poco sopra Ezio Conchi sostenuto da Cambia Rovigo e Rovigo Futura, con il 4,81%. Anche il candidato Cinquestelle Mattia Maniezzo ha ottenuto poche preferenze, il 6,23%. Meglio Silvia Menon, con il 22,99% sostenuta da Lista Civica Silvia Menon Sindaco, Siamo Rovigo e Rovigo Più. La maggiore percentuale di voti è andata quindi a Monica Gambardella, sostenuta da sei liste, e a Edoardo Gaffeo, candidato con tre liste a suo favore. La grande differenza di preferenze non è stata confermata dal secondo turno, che ha visto trionfare il candidato che era partito in svantaggio.

Elisabetta Riboldi
Nata il 15 luglio 1992, ho seguito il tipico cursus honorum della letterata milanese: diploma al liceo classico G. Berchet, laurea triennale in Lettere Moderne e magistrale in Filologia Romanza presso l'Università degli Studi di Milano. Fervente appassionata di tutte le arti, curioso nelle librerie, alle mostre, nei musei; per quasi dieci anni ho seguito corsi di teatro e, in seguito, di danza ottocentesca. Ma quella stessa curiosità che mi porta a indagare l'arte e la storia mi àncora fortemente all'attualità, di cui cerco di indagare processi e retroscena.