Elezioni europee 2019, risultati in Italia: vince la Lega

I risultati in tempo reale delle elezioni europee 2019 confermano la Lega di Matteo Salvini come vincitrice della contesa elettorale che superano il 33% dei consensi.

elezioni europee 2019
Elezioni europee 2019, i risultati dello scrutinio in Italia
Clicca qui per ascoltare l'articolo

Secondo i risultati che emergono dallo scrutinio, in tempo reale delle elezioni europee 2019, la Lega di Matteo Salvini è il primo partito in Italia, con oltre il 34,40% dei voti. Il Movimento 5 Stelle, invece, viene superato dal Partito Democratico. Forza Italia non supererebbe comunque il 10% mentre Fratelli d’Italia si ferma poco sopra il 6%.

I risultati dello scrutinio

E’ mattina presto quando vengono diffusi i dati quasi definitivi dello scrutinio delle schede. La Lega vince le elezioni europee 2019 con il 34,40% dei voti, attestandosi come primo partito in Italia. Un dato che le porta 28 seggi al Parlamento europeo, nella famiglia di partiti dell’ENL. Il Partito Democratico supera il Movimento 5 Stelle con il 22,82%, e ottiene 19 seggi per i S&D. Con solo il 16,95% il M5S è il terzo partito del Paese, e ottiene 14 seggi per l’EFDD. Forza Italia non raggiunge il 10%, ma si ferma al 8,74% prendendo 6 seggi per il PPE, mentre Fratelli d’Italia si attesta al 6,44% con 5 seggi per l’ECR. Non supera la soglia del 4% +Europa, né il partito dei Verdi, che ottiene solo il 2,30% dei voti.

I commenti

Nicola Zingaretti

Il Segretario del Partito Democratico ha ringraziato gli “italiane e italiani“, e ancora i giovani e “tutte le persone che hanno votato la lista unitaria del Partito Democratico”. “L’aggressione sovranista all’Europa è fallita. Le forze sovraniste si trovano ai margini e il governo italiano esce ancora più fragile. Noi andiamo avanti con il nostro Piano per l’Italia: la sfida è costruire un’alternativa a Matteo Salvini, una nuova speranza per l’Italia. Le democratiche e i democratici ci sono e oggi sono più forti!”, ha scritto su Facebook.

Il commento di Di Maio

Luigi Di Maio ha commentato l’esito sulle elezioni europee ma non lo ha fatto di persona. Ecco la nota pubblicata, a suo nome, dal Movimento 5 Stelle. «Siamo stati penalizzati dall’astensione, soprattutto al Sud. Ma ora testa bassa e lavorare – dichiara Di Maio – restiamo comunque l’ago della bilancia in questo governo e da qui in avanti più attenzione ai territori». Di Maio, intanto, nel pomeriggio sarà presente al tavolo per risolvere la problematica riguardante la vicenda di Mercatone Uno.

Le dichiarazioni di Salvini

Matteo Salvini, leader della Lega, ha commentato dalla sala stampa della sede del Carroccio. «Sarà un periodo economico complicato per gli italiani ma sono sicuro che ne usciremo alla grande. Ci siamo imposti in posti dove governava il Centro-Sinistra. Se la Lega dovesse andare nella Regione Piemonte vuol dire che andremo avanti con le riforme delle infrastrutture così come altre opere che abbiamo in cantiere.

«In questi mesi ho subito di tutto ma vorrei ringraziare tutte le persone che mi hanno scelto e che hanno deciso di sposare il progetto della Lega: posso dire solo grazie. Chiedo solo meno tasse: il voto di oggi dice che sono cambiate le regola in tanti Paesi. Ci troviamo di fronte a una nuova Europa».

Elezioni europee 2019, risultati Italia in tempo reale, la quinta proiezione La7

La quinta proiezione Swg, mandata in onda durante la diretta della “Maratona Mentana”, in onda su La7, conferma la Lega al primo posto con il 34% dei consensi. A seguire il Partito Democratico al 22,5%, Movimento 5 Stelle (17,4%) e Forza Italia (8,5). Successivamente spazio a Fratelli d’Italia (6,5%), +Europa (3,2%), Europa Verde (2,4%) e La Sinistra (1,4%).

La quarta proiezione La7

La quarta proiezione Swg per La7, con una campionatura del 76%, vi sono due proiezioni differenziate. Nella prima, che riguarda l'”Italia Centro”, la Lega è avanti con il 33% seguita da Partito Democratico al 27,1%, Movimento 5 Stelle (15,7%), Forza Italia (7%) e Fratelli d’Italia (6,1%).

Per quella che riguarda la zona “Italia Sud”, invece, i 5 Stelle sono avanti con il 29,9% seguiti dalla Lega (24,6%), Partito Democratico (16,8%) e Forza Italia (11,7%). Subito dopo spazio a Fratelli d’Italia che si attesta al 7,6%.

La quarta proiezione Rai

La quarta proiezione Rai vede la Lega al 32,9% mentre il Partito Democratico si attesta al 22,2%. A seguire si registrano i 5 Stelle al 18,9%. Forza Italia scende al 9,1%, Fratelli d’Italia (5,8%) e +Europa (3%). La copertura è del 39% della campionatura.

Elezioni europee 2019, risultati Italia in tempo reale: la seconda proiezione La7

La Lega, nella seconda proiezione Swg, si posiziona al 33,15% seguita da Partito Democratico al 21,7% e M5S al 19%. Subito dopo Forza Italia (8,5%) e Fratelli d’Italia (6,3%).

La terza proiezione Rai

La terza proiezione dei risultati delle elezioni europee 2019, elaborata dalla Rai, vede la Lega al 32,1% e il Partito Democratico al 22%. Secondo i dati della Rai, invece, il Movimento 5 Stelle non arriverebbe neanche al 20%, fermando al 19,5%. Forza italia non raggiungerebbe la tanto sperata doppia cifra, fermando al 9,4% e Fratelli d’italia al 5,8%.

La seconda proiezione di La7

Elezioni europee 2019 risultati Italia in tempo reale
Elezioni europee 2019, seconda proiezione La7

Secondo i dati di La7, con una copertura del 18%, la Lega continua a mantenersi in testa al 33,1% seguita dal Partito Democratico (21,7%) e dal Movimento 5 Stelle (19%). Successivamente vi sono Forza Italia (8,5%), Fratelli d’Italia (6,3%), +Europa (3,4%), Europa Verde (2,7%) e La Sinistra (1,7%).

Elezioni europee 2019, risultati Italia in tempo reale: la prima proiezione Rai

Elezioni europee 2019 risultati Italia in tempo reale
Elezioni europee 2019, proiezioni Rai 1

Secondo le proiezioni di Rai 1 la Lega è in testa al 30% seguito dal Pd al 31,3% e dal Movimento 5 Stelle che si attesta al 20,2%. A seguire vi sono Forza Italia 10%, Fratelli d’Italia 6%, +Europa 3,9%.

La prima proiezione di La7

Multipoll Elezioni europee 2019
Elezioni europee 2019, proiezioni La7

I primi risultati, con una campionatura dell’8% con le proiezioni di La7, confermano quanto evidenziato dai precedenti exit poll e multipoll. Secondo le proiezioni dei risultati reali la Lega sarebbe al 32%; il Partito Democratico supera il Movimento 5 Stelle attestandosi fra il 21,7% contro il 19,6%. Forza Italia si attesta all’8,6% mentre Fratelli d’Italia è al 6,2%.

Elezioni europee 2019, exit poll e multipoll

I secondi multipoll di La7

Multipoll elezioni europee 2019
Elezioni europee 2019, secondo multipoll La7

Il secondo multipoll evidenzia la Lega che si attesta tra il 27,5% e il 30,5%. A seguire Partito Democratico (21%-24%), 5 Stelle (19,5%-22,5%), Forza Italia (8,5%-10,5%) e Fratelli d’Italia (4,5%-6,5%).

Il primo multipoll di La7

Multipoll elezioni europee 2019
Elezioni europee 2019, primo multipoll La7

Arrivano i primi risultati degli exit poll delle elezioni europee 2019. Secondo i dati diffusi da Enrico Mentana, che ha lanciato una nuova formula definita Multipoll, la Lega di Matteo Salvini sarebbe fra il 26,5 e il 29,5%; il Partito Democratico fra il 21 e il 24%, mentre il Movimento 5 Stelle si fermerebbe fra il 20 e il 23%. Distaccata di molto Forza Italia (fra il 9 e l’11% e) e Fratelli d’Italia (fra il 5% e il 7%).

Gli exit poll di Rai1

Durante la trasmissione “Porta a Porta” saranno proiettati i dati con gli exit poll. Successivamente la campionatura avrà una maggiora copertura in termini percentuali. Intorno alle 23,50 si conoscerà la prima campionatura.

Gli exit poll di Canale 5

Nella trasmissione “Matrix“, condotta da Nicola Porro, gli intention poll iniziano a determinare qualche dato. Per le prime proiezioni ci vorranno le 23,45. Nel frattempo i dati segnano la Lega al 26%-30%. A seguire Pd (20,5%-24,5%), Movimento 5 Stelle (18,5%-22,5%), Fratelli d’Italia (8%-12%), +Europa (2,5%-4,5%) mentre Sinistra Italiana si attesta tra il 2,5% e il 4,5%.

L’affluenza alle urne

L’affluenza alle urne, alle 23, si è attestata al 56,09%, un dato in leggero calo di due punti rispetto alle elezioni precedenti. La regione con la maggiore affluenza è stata l’Emilia-Romagna, mentre quella in cui sono andati a votare meno elettori è stata la Sicilia con il 28,48%, seguita dalla Sardegna con poco più del 29%.

Elisabetta Riboldi
Nata il 15 luglio 1992, ho seguito il tipico cursus honorum della letterata milanese: diploma al liceo classico G. Berchet, laurea triennale in Lettere Moderne e magistrale in Filologia Romanza presso l'Università degli Studi di Milano. Fervente appassionata di tutte le arti, curioso nelle librerie, alle mostre, nei musei; per quasi dieci anni ho seguito corsi di teatro e, in seguito, di danza ottocentesca. Ma quella stessa curiosità che mi porta a indagare l'arte e la storia mi àncora fortemente all'attualità, di cui cerco di indagare processi e retroscena.