La Chiesa manda un messaggio agli elettori cattolici: «Non votate Salvini»

La Cei ha parlato della situazione vissuta in Italia. Al centro del dibattito anche la questione dei migranti e, tra le righe, un commento a Salvini.

La prima pagina de “il Fatto quotidiano” ha pubblicato un articolo pertinente alle dichiarazioni rilasciate dal Presidente dei vescovi Gualtiero Bassetti. Il religioso è intervenuto sull’attuale situazione politica, a pochi giorni dalle elezioni europee, parlando durante l’assemblea generale della Conferenza episcopale. «Bisogna combattere l’astensione al voto. In Italia soffiano populismi e sovranismi». Quest’ultima è una frase che riprende le parole già citate da Papa Francesco qualche tempo fa. La Chiesa ha commentato la vicenda facendo riferimento al modus operandi di Salvini.

Bassetti e le elezioni europee all’orizzonte

Dopo le critiche, relative all’utilizzo del rosario da parte di Matteo Salvini, arrivano altri particolari sulla questione delle votazioni con al centro l’esponente della Lega. «Lasciatemi, però, dire che il problema non è innanzitutto l’Europa, bensì l’Italia, nella nostra fatica a vivere la nazione come comunità politica. Oggi, noi italiani, cosa abbiamo ancora da offrire? Penso alle nostre virtù – dichiara Bassetti – prima fra tutte l’accoglienza. Penso a una tradizione educativa straordinaria, a uno spirito di umanità che non ha eguali».

«Attenzione, però. Come italiani dovremmo essere il volto migliore dell’Europa per dare più fierezza ai nostri giovani, ai nostri emigrati e a quanti sbarcano sulle nostre coste. Perché siamo il loro primo approdo».

La Chiesa entra a gamba tesa sulla questione del voto e attacca Salvini

Poco più di una settimana fa “il Fatto Quotidiano” aveva pubblicato un altro articolo con le dichiarazioni di un cardinale che sperava che i «cattolici non votino Lega alle elezioni europee». La questione prende spunto, inoltre, dalle decisioni relativo a Mimmo Lucano e alla vicenda dello Sprar di Riace.

Alessandro Artuso
Nato a Roma il 18 giugno 1991, ho conseguito la laurea triennale presso l'Università della Calabria e la magistrale all'Università degli Studi di Messina. Giornalista pubblicista, da luglio 2018, ho maturato la mia prima esperienza lavorativa con la redazione calabrese ottoetrenta.it con la quale collaboro da aprile 2015. Ho lavorato nell'azienda Silicon Make App producendo articoli inerenti a tematiche come Sviluppo app, Web marketing e Social media marketing. Interessato alle notizie a tutto tondo, mi pongo come elementi imprescindibili la ricerca e il controllo delle fonti.