Elezioni comunali Bergamo 2019: data, liste, candidati e sondaggi

Domenica 26 maggio si terrranno le elezioni comunali a Bergamo. Tutte le informazioni sui candidati e sulle modalità di voto.

Elezioni comunali Bergamo 2019
Elezioni comunali Bergamo 2019, exit poll a partire dalle 23

Si voterà a breve per le elezioni comunali a Bergamo. La cittadina della Lombardia sarà chiamata a eleggere il nuovo primo cittadino. Prima della chiusura delle urne sarà offerto ai lettori un aggiornamento con l’affluenza. Al termine delle votazioni si potrà visionare il dato definitivo dei votanti e gli exit poll. Lo spoglio, invece, partirà dopo il conteggio dei voti relativi alle elezioni europee e avverrà il giorno successivo.

La data

Si voterà domenica 26 maggio dalle ore 7 alle ore 23. I cittadini residente a Bergamo saranno chiamati a scegliere il nuovo sindaco e la giunta comunale.

I candidati

Sono quattro i candidati. Giacomo Stucchi concorrerà con il Centro-Destra mentre Giorgio Gori difenderà il Centro-Sinistra e cercherà di aggiudicarsi il secondo mandato consecutivo come primo cittadino. Per il Movimento 5 Stelle vi sarà Nicholas Anesa. Francesco Macario sarà il quarto candidato per le elezioni comunali a Bergamo.

Giacomo Stucchi

Giacomo Stucchi
Giacomo Stucchi (foto Wikipedia)

È nato a Bergamo il 20 febbraio 1969. Ha ricoperto il ruolo di Presidente del Copasir dal 2013 al 2018: si tratta del Comitato parlamentare per la sicurezza della Repubblica. È stato per oltre vent’anni in Parlamento per poi decidere di non candidarsi alle elezioni del 2018 in quanto esclusa dalle liste della Lega.

Giorgio Gori

Giorgio Gori
Giorgio Gori (foto Youtube)

Attuale primo cittadino di Bergamo ha deciso di candidarsi nuovamente. Giorgio Gori è nato a Bergamo il 24 marzo 1960. Si tratta di un giornalista, nonché conduttore televisivo, che è in carica dopo la vittoria alle elezioni comunali del 2014. Dal 2011 è iscritto al Partito Democratico nella cittadina di Bergamo.

Nicholas Anesa

Nicholas Anesa
Nicholas Anesa (foto Youtube Bergamo News)

Nicholas Anesa gestisce un locale insieme al suo compagno. Ha 32 anni ed è originario di un borgo nella provincia di Bergamo che si chiama Vertova. Ha inteso candidarsi con il Movimento 5 Stelle.

Francesco Macario

Francesco Macario
Francesco Macario (foto Youtube Bergamo News)

Francesco Macario è stato l’assessore all’Edilizia durante la giunta guidata dal primo cittadino Bruni nel quinquennio 2004-2009. Attualmente è segretario provinciale di Rifondazione Comunista.

Liste

Gori sarà sostenuto da cinque liste. Si tratta di: Partito Democratico, Patto per Bergamo, +Europa, Lista Gori e Ambiente Partecipazione Futuro. Stucchi sarà appoggiato dalla coalizione formata da Lega, Forza Italia, Fratelli d’Italia, Bergamo Ideale e Popolo della Famiglia.

Anesa, invece, parteciperà alla tornata elettorale con la sola lista dei 5 Stelle. Stessa cosa dicasi per Macario con Bergamo in Comune.

Sondaggi politici

Seguendo i sondaggi politici di Ipsos, pubblicati dal sito del “Corriere della Sera“, Giorgio Gori risulta essere in vantaggio con oltre il 49% delle preferenze. Più staccato, invece, Giacomo Stucchi (quasi il 39%). Il campione riguarda un migliaio di intervistati.

Analizzando il confronto nazionale, avvenuto il 4 marzo 2018, in quella circostanza in città la coalizione di Centro-Destra ottenne il 40,16% mentre il Centro-Sinistra si attestò al 36,51%. I 5 Stelle, invece, conquistarono il 15,84% delle preferenze. Nelle scorse elezioni in città, che avvennero nel 2014, al primo turno Gori ricevette il 45,49% delle votazioni. In quella circostanza andò al ballottaggio con Franco Tentorio che conquistò inizialmente il 42,18%. Nel secondo turno, invece, Gori riuscì ad avere la meglio con il 53,50% contro il 46,50% di Tentorio.

Come si vota

Previsto il voto disgiunto. Si potrà votare un candidato sindaco e un consigliere facente parte di un’altra coalizione. Si potranno esprimere fino a un massimo di due preferenze. Esse dovranno riguardare due persone di sesso opposto. Qualora non ci si dovesse attenere alla seguente regola, la seconda preferenza sarà annullata. Per votare è sufficiente apportare una “X” sul candidato e scrivere negli spazi appositi, vicini i simboli dei partiti, il consigliere o i consiglieri prescelti. Nel caso non si dovesse ottenere la maggioranza, il ballottaggio avrà luogo domenica 9 giugno.

Alessandro Artuso
Nato a Roma il 18 giugno 1991, ho conseguito la laurea triennale presso l'Università della Calabria e la magistrale all'Università degli Studi di Messina. Giornalista pubblicista, da luglio 2018, ho maturato la mia prima esperienza lavorativa con la redazione calabrese ottoetrenta.it con la quale collaboro da aprile 2015. Ho lavorato nell'azienda Silicon Make App producendo articoli inerenti a tematiche come Sviluppo app, Web marketing e Social media marketing. Interessato alle notizie a tutto tondo, mi pongo come elementi imprescindibili la ricerca e il controllo delle fonti.