Sea Watch, tre deputati e il Sindaco di Siracusa a bordo

Tre deputati sono saliti a bordo della nave Sea Watch accompagnati da psicologi, avvocati ed esponenti di alcune associazioni di volontariato.

Sea Watch 3
Sea Watch 3, smentite le dichiarazioni di Toninelli

Tre parlamentari sono saliti a bordo della Sea Watch. Si tratta dei deputati Stefania Prestigiacomo (Forza Italia) e Riccardo Magi (+Europa) insieme al Sindaco di Siracusa Francesco Italia. A bordo dell’imbarcazione presenti anche alcune associazioni di volontariato e degli avvocati.

L’annuncio di Fratoianni a bordo di un gommone

Ad annunciare l’evento il Segretario nazionale di Sinistra Italiana Nicola Fratoianni, tramite il proprio profilo Facebook, che ha raggiunto l’imbarcazione attraverso un gommone noleggiato privatamente.

«Nonostante il divieto delle autorità che sabato hanno impedito che potessimo esercitare le nostre prerogative costituzionali. Ora verificheremo la situazione a bordo e continuiamo a chiedere – conclude Fratoianni – che i naufraghi e l’equipaggio siano fatti sbarcare in rispetto delle norme internazionali».

Il racconto di Magi

Riccardo Magi, ai microfoni dell’Adnkronos, parla di una «situazione difficile. Ci sono decine di persone tutte stipate in una unica stanza. Stiamo parlando con alcuni migranti, ci stanno raccontando le loro storie».

Da Twitter Magi analizza la situazione in cui versano le persone a bordo della Sea Watch 3. «Con un gommone abbiamo raggiunto la Sea Watch 3 e siamo saliti a bordo nonostante i divieti per esercitare i nostri diritti e doveri di parlamentari. Siamo qui per verificare le condizioni dei passeggeri e dell’equipaggio. Chiediamo che siano fatti sbarcare tutti immediatamente».

Parla la Prestigiacomo

Anche la Prestigiacomo analizza le condizioni in cui vivono le persone a bordo della nave. «C’è mare brutto e fa molto freddo. Siamo dell’idea che debbano scendere tutti a terra, dando la precedenza ai minori, ma che scendano tutti. La questione migranti non è uno show mediatico di esibizione di forza ma va affrontata in modo serio e senza mettere a rischio vite umane».

 Berlusconi parla di accoglienza

Sulla vicenda è intervenuto anche Silvio Berlusconi. «Io credo francamente, con senso di realismo, che 47 nuovi immigrati che si aggiungono ai più di 600mila che abbiamo oggi sul territorio del Paese non cambino nulla dice in un’intervista al “Gr1 Rai”. Se fosse mia responsabilità, io li farei senza dubbio sbarcare».

Forza Italia si dice sorpresa e spiazzata dall’iniziativa dell’ex Ministro Prestigiacomo. Autorevoli fonti azzurre definiscono «autonoma e non concordata l’iniziativa della deputata azzurra».

Salvini parla dei dati sullo sbarco dei migranti

Il Ministro dell’Interno Matteo Salvini mette in luce alcuni dati sui migranti. «In 7 mesi di governo, sull’immigrazione abbiamo portato poche parole e tanti fatti. Facciamo vedere questi numeri a qualche buonista in malafede? dice il ministro dell’Interno sulle sue pagine social dove spiega, con un video, i numeri in calo degli sbarchi, passati da 119mila del 2017 a 23mila del 2018, e dei morti in mare diminuiti da 210 del 2017 a 23 nel 2018».

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.