Matteo Salvini, gaffe al Memoriale per l’Olocausto: è polemica sul ministro dell’Interno

Matteo Salvini e l'utilizzo di una forma comunicativa, prettamente giovanile, apparsa nel messaggio per ricordare le vittime della Shoah.

Il Vicepremier e Ministro dell'Interno Matteo Salvini
Il Vicepremier e Ministro dell'Interno Matteo Salvini

Matteo Salvini ha visitato a Gerusalemme il Memoriale dell’Olocausto nel corso del suo tour in terra israeliana. Un messaggio scritto sul libro dello Yad Vashem, per ricordare le vittime della Shoah, che ha lasciato perplessità per la metodologia di scrittura adottata.

Salvini e l’utilizzo della “x”

Il ministro dell’Interno ha lasciato il seguente messaggio. «Da papà, da uomo, solo dopo da ministro, il mio impegno, il mio cuore, la mia vita xché questo non accada mai più e xché i bimbi, tutti i bimbi, sorridano». Molti hanno notato la scelta del vicepremier di scrivere “perché” con la “x”, come spesso si usa sui social network. Una scelta non condivisa e presa di mira dagli utenti su Twitter.

Commenta su Facebook
Alessandro Artuso
Nato a Roma il 18 giugno 1991, ho conseguito la laurea triennale presso l'Università della Calabria e la magistrale all'Università degli Studi di Messina. Giornalista pubblicista, da luglio 2018, ho maturato la mia prima esperienza lavorativa con la redazione calabrese ottoetrenta.it con la quale collaboro da aprile 2015. Ho lavorato nell'azienda Silicon Make App producendo articoli inerenti a tematiche come Sviluppo app, Web marketing e Social media marketing. Interessato alle notizie a tutto tondo, mi pongo come elementi imprescindibili la ricerca e il controllo delle fonti.