Coronavirus, ora tutti chiusi in casa anche nel Regno Unito

Alla fine anche il premier britannico Boris Johnson ha ordinato il lockdown nel Regno Unito. Il provvedimento sarà valido fino all'11 aprile.

Boris Johnson e il cambiamento climatico
Boris Johnson e il cambiamento climatico (foto repertorio)

Alla fine anche il premier britannico Boris Johnson ha ordinato il lockdown nel Regno Unito. Il provvedimento sarà valido fino all’11 aprile.

Le parole di Boris Johnson

In tutto il mondo vediamo il devastante impatto di questo killer invisibile. Stasera voglio aggiornarvi sugli ultimi passi che stiamo intraprendendo per combattere la malattia e per dirvi cosa potete fare per contribuire. In altri paesi, che hanno un fantastico sistema sanitario, questo è un momento di pericolo reale. Se troppe persone si ammalano contemporaneamente, il servizio sanitario nazionale non potrà gestire la situazione. Questo significa che più persone rischiano di morire non solo per il coronavirus ma anche per altre patologie. E’ vitale rallentare la diffusione del contagio”.

Le misure in UK

Fate acquisti per necessità di base, il meno possibile. L’esercizio quotidiano da soli o con membri della famiglia. Si può uscire per ogni esigenza medica e per andare e tornare dal lavoro, ma solo quando il lavoro è assolutamente necessario e non può essere svolto da casa. Queste, e solo queste, sono le ragioni per cui dovreste uscire. Non dovete vedere amici, non dovete vedere parenti che non vivano nella vostra casa. Non dovete fare shopping se non per cibo e farmaci”.

Andrea Gussoni
Nato il 28 gennaio 1986, fin dai tempi dei miei studi ho seguito le mie passioni, prima diplomandomi al liceo linguistico Virgilio e poi laureandomi in Psicologia delle Comunicazioni. Ho iniziato a lavorare come giornalista sportivo nel 2008 ma negli anni ho ampliato i miei orizzonti, professionali e non.