Primarie dem, Elizabeth Warren lascia: è corsa a due tra Biden e Sanders

USA: Elizabeth Warren si ritira dalle primarie dei Democratici per la presidenza degli Stati Uniti. Adesso la nomination diventa una corsa a due tra Biden e Sanders.

Elizabeth Warren, durante un evento della sua campagna elettorale lo scorso aprile (Foto Flickr/Gage Skidmore)

Elizabeth Warren lascia la corsa per la nomination democratica USA. La notizia era arrivata in via ufficiosa appena dopo il Super Tuesday dal New York Times. Ora la conferma è definitiva: è arrivata poche ore fa dalla stessa Warren che ha pubblicato un post di ringraziamenti sulla sua pagina Facebook. “Non sarò più in gara – ha dichiarato la senatrice del Massachusetts – ma la nostra battaglia non è finita”.

Settanta anni, senatrice americana ed ex docente ad Harvard, Elizabeth Warren qualche mese fa sembrava essere la rivoluzione in queste primarie Dem. All’inizio della corsa aveva acquisito grande popolarità e per un breve periodo era stata in testa nei sondaggi. Negli ultimi mesi, però, aveva perso molto terreno, secondo gli osservatori sia per le sue posizioni poco chiare sulla riforma della sanità, sia per i meriti di altri candidati, che erano riusciti a guadagnarsi molte più attenzioni di lei. 

Primarie dem: da che parte si schiererà Elizabeth Warren?

A corsa terminata, gli occhi dei democratici sono ancora puntati su di lei, perché ci si aspetta un endorsement da un momento all’altro o per Bernie Sanders o per Joe Biden, gli ultimi due democratici in corsa (in realtà nella partita c’è anche Tulsi Gabbard, ma non ha possibilità di conquistare un numero tale di delegati da diventare competitiva con Sanders e Biden).

Dalla Warren per ora non è arrivato nessun endorsement ufficiale a nessun candidato. E’ probabile che alla fine la senatrice si schiererà dalla parte di Sanders, con cui condivideva un’agenda progressista. Staremo a vedere.