Bansky colpisce ancora: spunta a Bristol il murales di San Valentino

Bansky è tornato. Questa volta nella sua città natale, Bristol, con un murales rosso fuoco. Un regalo per la festa degli innamorati?

Bansky: il murales nel giorno degli innamorati.
Bansky: il murales nel giorno degli innamorati.

Una bimba, con una fionda in mano e – poco più in là – schizzi di rosso che sembrano sangue: è tornato Bansky. L’artista più famoso e controverso degli ultimi anni ha realizzato la scorsa notte un murales nella sua città, Bristol, Inghilterra. A far conoscere l’opera al mondo di intero è stato proprio l’artista britannico, che ha postato la sua ultima fatica sul suo profilo Instagram.

Bansky: un murales nel giorno degli innamorati

Come spesso accade con Bansky, non è chiara l’idea dietro all’opera. Alcuni giornali stanno riportando che la macchia rossa rappresenti uno sconfitto Cupido, ucciso dalla piccola con la fionda. Un chiaro riferimento nella giornata mondiale dedicata agli innamorati, forse per dire quanto oggi siano fragili i sentimenti umani e le relazioni personali. Secondo altri, invece, la bambina avrebbe lanciato sul muro una sorta di fiore rosso fuoco. Curiosa anche la scelta dei materiali: fiori e foglie di plastica.

Inutile dirlo, lo scatto ha fatto il giro del mondo. Sul suo profilo, l’artista non specifica il significato dell’opera, né riporta una didascalia. Pubblicata dieci ore fa, la foto ha già superato un milione di like.