New York Times: “Boeing ucraino abbattuto da due missili”

Aereo ucraino precipita, l’ammissione dell’Iran
Aereo ucraino precipita, l’ammissione dell’Iran (foto Youtube)

Ad abbattere il Boeing 737 della Ukrainian Airlines dopo il suo decollo dall’aeroporto di Teheran sarebbero stati due missili. Lo ha affermato il New York Times, provando a ricostruire la tragedia andata in scena lo scorso 8 gennaio. Il quotidiano pubblica delle immagini esclusive e “verificate” riprese da alcune telecamere di sicurezza. Nel video si può vedere i due missili e come “l’aereo, in fiamme, ha continuato a volare per diversi minuti prima di schiantarsi e uccidere tutte le 176 persone a bordo”.

Sempre stando al giornale americano, inoltre, “i missili sono stati lanciati a breve distanza, da un sito militare iraniano a circa otto miglia dall’aereo”.

L’Iran, intanto, ha promesso, tramite il presidente iraniano Hassan Rohani, di punire tutti coloro che hanno una responsabilità nell’abbattimento non intenzionale del Boeing 737. Rohani, come scrive l’agenzia di stampa Adnkronos, ha aggiunto che ”il tragico evento” sarà indagato in modo approfondito. “E’ stato un errore imperdonabile. Non è possibile che ci sia solo una persona responsabile dello schianto dell’aereo. Le forze armate iraniane hanno ammesso il loro errore e questo rappresenta un primo passo positivo. Dobbiamo garantire al popolo che questo non accadrà più”.

Mattia Pirola
Nato il 18 luglio del 1990, vivo da sempre nella tranquilla Cassina de' Pecchi, alle porte della ben più caotica Milano. Con una laurea in Storia ho soddisfatto la mia voglia di conoscere il passato e con l'attività giornalistica la necessità di analizzare il presente, ben consapevole che questa epoca sarà ricordata per le sue innumerevoli contraddizioni.