Abusi sessuali, mandato di cattura internazionale per il vescovo Gustavo Zanchetta

Il vescovo Gustavo Zanchetta è destinatario di un mandato di cattura internazionale per abusi sessuali. A denunciarlo due seminaristi.

Vescovo Zanchetta accusato di abusi
Vescovo Zanchetta accusato di abusi (foto Youtube)

Il vescovo di Oran, Gustavo Zanchetta, è stato accusato di abusi sessuali con l’aggravante del ruolo religioso ricoperto. Per l’uomo è stato emesso un mandato di cattura internazionale da parte della magistratura in Argentina. L’accusa è di aver violentato due seminaristi. Papa Francesco lo nominò nel 2017 consigliere dell’Amministrazione del patrimonio della Sede apostolica (Apsa).

Abusi sessuali, le accuse al vescovo Zanchetta

Papa Francesco, lo scorso maggio, parlando del processo contro il monsignore, lasciò intendere che nel caso di colpevolezza Zanchetta avrebbe svestito i panni del religioso. La decisione del mandato è giunta in seguito alla non risposta per telefono e indirizzo di posta elettronica per quanto riguarda gli atti processuali notificati al vescovo Gustavo Zanchetta. L’uomo, stando alle fonti del quotidiano “Clarin”, potrebbe essere a Roma. La denuncia risale allo scorso mese di febbraio.

Alessandro Artuso
Nato a Roma il 18 giugno 1991, ho conseguito la laurea triennale presso l'Università della Calabria e la magistrale all'Università degli Studi di Messina. Giornalista pubblicista, da luglio 2018, ho maturato la mia prima esperienza lavorativa con la redazione calabrese ottoetrenta.it con la quale collaboro da aprile 2015. Ho lavorato nell'azienda Silicon Make App producendo articoli inerenti a tematiche come Sviluppo app, Web marketing e Social media marketing. Interessato alle notizie a tutto tondo, mi pongo come elementi imprescindibili la ricerca e il controllo delle fonti.