Elezioni Usa 2020: tra i candidati democratici arriva Bloomberg

Michael Bloomberg, nemico giurato di Donald Trump, già tre volte sindaco di New York, potrebbe scendere in lizza per la cosa alla Casa Bianca

ichael Bloomberg in lizza per le elezioni Usa 2020
ichael Bloomberg in lizza per le elezioni Usa 2020

Le elezioni Usa 2020 sono l’appuntamento del prossimo anno, ma le premesse per ciò che succederà si lanciano già adesso, con le candidature e l’impostazione della campagna elettorale. E se è vero che Trump è ancora forte, davanti ha una schiera di democratici, ben 16 candidati per ora, pronti a sfidarlo per il posto alla Casa Bianca.

Ma nella mischia delle primarie democratiche potrebbe essere pronto a buttarsi un altro personaggio, quel Michael Bloomberg già tre volte sindaco di New York, che solo poche settimane fa negava con convinzione la possibilità di correre per la Casa Bianca. E invece, l’11 uomo più ricco d’America potrebbe ripensarci, e presentare la candidatura nello Stato dell’Alabama, dove la sfida delle primarie si terrà il 3 marzo, come in molti altri Stati.

Gli altri candidati alle elezioni Usa 2020

Su cosa potrebbe avergli fatto cambiare idea irguardo alla candidatura, si possono solo fare congetture. Vero è che dei candidati dem, stando ai sondaggi, non c’è nessuno in grado di battere Trump, soprattutto in quegli Stati che sono in grado di determinare il risultato delle elezioni. I tre candidati di punta, Biden, Warren e Sanders hanno per qualche verso qualcosa che potrebbe allontanare l’elettorato. Se Biden rischia di essere trascinato a fondo dall’Ucrainagate, Elizabeth Warren, come anche il socialista Bernie Sanders, è portatrice di proposte decisamente troppo di sinistra.

I punti di forza di Bloomberg

La forza di Bloomberg invece sta proprio nel fuggire apertamente le etichette. Se da una parte, per quanto riguarda temi come l’uso delle armi, ambiente e immigrazione ha posizioni decisamente di sinistra, per quanto riguarda la politca economica le sue proposte potrebbero incontrare i favori della destra.

Elisabetta Riboldi
Nata il 15 luglio 1992, ho seguito il tipico cursus honorum della letterata milanese: diploma al liceo classico G. Berchet, laurea triennale in Lettere Moderne e magistrale in Filologia Romanza presso l'Università degli Studi di Milano. Fervente appassionata di tutte le arti, curioso nelle librerie, alle mostre, nei musei; per quasi dieci anni ho seguito corsi di teatro e, in seguito, di danza ottocentesca. Ma quella stessa curiosità che mi porta a indagare l'arte e la storia mi àncora fortemente all'attualità, di cui cerco di indagare processi e retroscena.