Incendi in Amazzonia, Ue: “Siamo pronti a intervenire”

Gli incendi scoppiati nella foresta dell'Amazzonia si stanno allargando sempre di più, provocando un disastro inimmaginabile. L'Ue si è dichiarata pronta a intervenire.

Incendi foresta Amazzonica
Incendi foresta Amazzonica
Clicca qui per ascoltare l'articolo

Gli incendi scoppiati nella foresta dell’Amazzonia si stanno allargando sempre di più, provocando un disastro inimmaginabile. Come quello che ha devastato, dall’altra parte del mondo la Siberia. Il Presidente Bolsonaro ha affermato che ricorrerà all’esercito per combattere i roghi. Intanto l’Ue ha dichiarato di essere pronta a mandare aiuti. La Commissione europea è “seriamente preoccupata” e “appoggia l’iniziativa del presidente francese Emmanuel Macron di discutere” dell’emergenza “al prossimo meeting del G7“.

Incendi in Amazzonia

Polemico l’intervento del Presidente Macron che si scaglia contro Bolsonaro. “Tenendo conto dell’atteggiamento del Brasile di queste ultime settimane”, ha iniziato, è probabile che Jair Bolsonaro abbia “mentito” sui propri impegni in favore del clima durante il G20 di Osaka. La risposta di Bolsonaro non si è fatta attendere. “Mi dispiace che il presidente Macron cerchi di strumentalizzare una questione interna del Brasile e di altri paesi amazzonici per i suoi interessi politici personali”.

Sulla questione è intervenuta anche la Cancelliera Angela Merkel, la quale ha dichiarato che l’Amazzonia bruciata dagli incendi rappresenta una priorità. “Una situazione di grave emergenza” che deve essere discussa al G7. Intanto, come riporta Il Messaggero, sta circolando sui social il grido di dolore di una donna di etnia Pataxò, visibilmente in ansia per la devastazione causata dagli incendi in Amazzonia. Il video è stato condiviso sui social network dal Sunrise Movement con sede negli Stati Uniti.