Transgender: negli Usa si chiede la possibilità di licenziarli

Negli Usa è stata avanzata la richiesta di poter licenziare i transgender sulla base del loro orientamento sessuale, e in riferimento ad un caso specifico

Clicca qui per ascoltare l'articolo

L’amministrazione Trump di scaglia contro i Transgender, chiedendo alla Corte Suprema di legalizzarne la possibilità di licenziamento per l’orientamento sessuale.

La richiesta sui transgender

I media americani hanno riportato che alla base della richiesta c’è l’analisi del titolo VII del Civil Right Act del 1964. In questo documento si tutelano i dipendenti dalle discriminazioni per il sesso biologico e tra bianchi e neri. Secondo il dipartimento di Giustizia, non viene fatto nessun riferimento invece al loro stato transgender.

Il caso di Aimee Stephens

Ecco dunque su cosa posa la richiesta avanzata alla Corte Suprema che dovrà pronunciarsi su un caso specifico. Si tratta di quello di una donna, Aimee Stephens, che è stata licenziata dall’agenzia di pompe funebri dove lavorava, in Michigan, durante la transazione di sesso.

Elisabetta Riboldi
Nata il 15 luglio 1992, ho seguito il tipico cursus honorum della letterata milanese: diploma al liceo classico G. Berchet, laurea triennale in Lettere Moderne e magistrale in Filologia Romanza presso l'Università degli Studi di Milano. Fervente appassionata di tutte le arti, curioso nelle librerie, alle mostre, nei musei; per quasi dieci anni ho seguito corsi di teatro e, in seguito, di danza ottocentesca. Ma quella stessa curiosità che mi porta a indagare l'arte e la storia mi àncora fortemente all'attualità, di cui cerco di indagare processi e retroscena.