Sparatoria in Alabama vicino all’Università: 2 morti

Sparatoria in Alabama, vicino al compus universitario dello Stato. Due persone sono morte nell'attacco, e altre due son in pericolo di vita

Sparatoria in Alabama
Sparatoria in Alabama
Clicca qui per ascoltare l'articolo

Una sparatoria in Alabama, negli Stati Uniti, ha provocato la morte di due persone. La polizia di Montgomery ha spiegato che la sparatoria è avvenuta intonro alle 19.15 (ora locale) vicio all’Università dell’Alabama.

La sparatoria in Alabama

Si sa ancora poco su ciò che è successo, ma pare che due persone siano morte, e altre due siano rimaste ferite così gravemente da essere in pericolo di vita. Una terza persona ferita al momento sarebbe stabile.

Le parole di Donald Trump

L’ennesima sparatoria negli Stati Uniti è avvenuta poco dopo le parole di Donald Trump sulle stragi che hanno insanguinato l’estate americana. Il Presidente Usa, rispondendo ad una domanda riguardo alle stragi ha dichiarato: “Vorrei che la gente ricordasse le parole ‘malato mentale’, queste persone sono malate di mente e nessuno ne parla, dovremmo ricominciare a costruire istituti” psichiatrici. “Negli anni ’60 e ’70 molti di questi istituti sono stati chiusi e a questa gente è permesso di andare in giro per strada ed è una cosa terribile per il nostro Paese”, ha proseguito. “Bisogna riaprire questi istituti, non possiamo lasciare che questa gente giri per le strade“, ha concluso.

Solo poche settimane fa, tre attacchi a distanza di pochissimo tempo l’uno dall’altro avevano provocato più di 30 feriti. Le stragi del Festival in California, a El Paso in Texas e a Dyton in Ohio sono state definite “terrorismo domestico”.

Elisabetta Riboldi
Nata il 15 luglio 1992, ho seguito il tipico cursus honorum della letterata milanese: diploma al liceo classico G. Berchet, laurea triennale in Lettere Moderne e magistrale in Filologia Romanza presso l'Università degli Studi di Milano. Fervente appassionata di tutte le arti, curioso nelle librerie, alle mostre, nei musei; per quasi dieci anni ho seguito corsi di teatro e, in seguito, di danza ottocentesca. Ma quella stessa curiosità che mi porta a indagare l'arte e la storia mi àncora fortemente all'attualità, di cui cerco di indagare processi e retroscena.