Proteste a Hong Kong: vietate le manifestazioni in aeroporto

Sono state vietate dalle autorità aeroportuali le proteste a Hong Kong all'interno dello scalo, dopo che le manifestazioni avevano bloccato i voli

Proteste Hong Kong
Proteste Hong Kong
Clicca qui per ascoltare l'articolo

Da giorni infuriano le proteste a Hong Kong, e per due giorni le manifestazioni hanno anche coinvolto l’aeroporto della città, bloccando i voli in partenza. Questo ha fatto sì che un tribunale imponesse il divieto di manifestare all’interno dello scalo.

Vietate le proteste a Hong Kong in aeroporto

Ora, un comunicato “vieta alle persone di impedire in modo illegale e volontario o interferire con l’adeguato utilizzo” dell’aeroporto. “Alle persone è anche vietato partecipare ad ogni dimostrazione o protesta”, prosegue il comunicato.

Gli scontri della notte

Nella notte di ieri, i manifestanti si sono nuovamente scontrati con la polizia. In particolare, la Polizia di Hong Kong ha effettuato cinque arresti durantre un’operazione per liberare unagente in borghese che era stato preso in ostaggio dai manifestanti. Gli agenti sarebbero intervenuti in tenuta antisommossa per liberare sia l’agente in borghese sia un giornalista del Global Times, il giornale di Stato cinese. L’uomo infatti era stato rioconosciuto dai manifestanti e quindi ammanettato.

Elisabetta Riboldi
Nata il 15 luglio 1992, ho seguito il tipico cursus honorum della letterata milanese: diploma al liceo classico G. Berchet, laurea triennale in Lettere Moderne e magistrale in Filologia Romanza presso l'Università degli Studi di Milano. Fervente appassionata di tutte le arti, curioso nelle librerie, alle mostre, nei musei; per quasi dieci anni ho seguito corsi di teatro e, in seguito, di danza ottocentesca. Ma quella stessa curiosità che mi porta a indagare l'arte e la storia mi àncora fortemente all'attualità, di cui cerco di indagare processi e retroscena.