Theresa May: l’ultimo discorso e le dimissioni formali

Ultimo giorno da premier per Theresa May, che oggi pronuncerà l'ultimo discorso prima di dare le dimissione formali in presenza della Regina Elisabetta

Theresa May
Theresa May, arrivano le dimissioni

Da oggi Theresa May non sarà più ufficialemente il Premier Britannico. Il suo posto verrà preso da Boris Johnson, eletto il 23 luglio, e che da stasera prenderà il posto di Theresa May a Downing Street.

Le dimissioni di Theresa May

Intorno alle 13, ora italiana, la premier uscente pronuncierà il suo ultimo discorso prima delle dimissioni formali. Le presenterà subito dopo a Buckingham Palace, nelle mani della Regina Elisabetta. Sempre la Regina dovrà poi ricevere Johnson per affidargli il mandato. Infine, il nuovo premier prenderà possesso della residenza di Downing Street, e qui terrà il suo primo discorso come Primo Ministro.

Il mandanto a Boris Johnson

Non si sa ancora chi siano i membri del suo governo, ma l’annuncio è atteso per la tarda serata del 24 luglio, o il 25 luglio la massimo. Proprio il 25 luglio Johnson interverrà alla Camera dei Comuni. Un intervento atteso, perché illustrerà il suo piano per la Brexit dopo che ieri, subito dopo l’elezione, aveva ribadito la sua intenzione di realizzare l’uscita dall’Ue entro il 31 ottobre,

Un altro degli obiettivi del nuovo premier, che ha già espresso nel discorso tenuto ieri, è quello di riunire il Paese dopo le aspre divisioni che sono state causate dalle divergenze sul piano della Brexit. Un programma che aveva riassunto con tre termini emblematici “Deliver, unite and defeat“, ovvero realizzare, riunire, sconfiggere“.

Elisabetta Riboldi
Nata il 15 luglio 1992, ho seguito il tipico cursus honorum della letterata milanese: diploma al liceo classico G. Berchet, laurea triennale in Lettere Moderne e magistrale in Filologia Romanza presso l'Università degli Studi di Milano. Fervente appassionata di tutte le arti, curioso nelle librerie, alle mostre, nei musei; per quasi dieci anni ho seguito corsi di teatro e, in seguito, di danza ottocentesca. Ma quella stessa curiosità che mi porta a indagare l'arte e la storia mi àncora fortemente all'attualità, di cui cerco di indagare processi e retroscena.