50 bambini morti in Siria per sete e mancanza di cure mediche

Circa 50 minori, la maggior parte erano bambini e neonati, sono morti nelle ultime settimane in Siria a causa di mancanza d'acqua e di cure mediche.

Bambini morti in Siria
Bambini morti in Siria
Clicca qui per ascoltare l'articolo

Circa 50 minori, la maggior parte erano bambini e neonati, sono morti nelle ultime settimane in Siria a causa di mancanza d’acqua e di cure mediche. La tragedia è avvenuta in un campo profughi nell’est del Paese. Lo ha comunicato l’Osservatorio nazionale per i diritti umani in Siria (Ondus).

50 bambini morti in Siria

I morti sarebbero sia di nazionalità siriana sia straniera. Tra di loro ci sarebbero anche i figli di alcuni jihadisti morti o catturati e di origine europea. Il campo profughi in questione è quello di al Hol, vicino al confine iracheno dove sono ammassate più di 70 mila persone. I profughi per la maggior parte provengono da zone in passato controllate dall’Isis.

Secondo fonti locali, ora, con con questi altri 50 morti, i minori deceduti in Siria dall’inizio del 2019 sarebbero 358. Le cause sono molte e riguardano le drammatiche condizioni umanitarie in cui sono costretti a vivere molti bambini. Mancano medicine e manca un’adeguata assistenza medica. Poi manca anche acqua e cibo.

Mattia Pirola
Nato il 18 luglio del 1990, vivo da sempre nella tranquilla Cassina de' Pecchi, alle porte della ben più caotica Milano. Con una laurea in Storia ho soddisfatto la mia voglia di conoscere il passato e con l'attività giornalistica la necessità di analizzare il presente, ben consapevole che questa epoca sarà ricordata per le sue innumerevoli contraddizioni.