Iran esce dall’accordo sul nucleare: aumenta l’arricchimento di uranio

L'Iran è ora uscito dall'accordo sul nucleare. Ha preso il via la seconda fase del progetto che mira a ridurre gli obblighi del'accordo sul nucleare del 2015.

Iran esce dall'accordo sul nucleare
Iran esce dall'accordo sul nucleare

L’Iran è ora uscito dall’accordo sul nucleare. Adesso, alla scadenza dell’ultimatum, ha preso il via ufficialmente la seconda fase del progetto che mira a ridurre gli obblighi previsti dall’accordo sul nucleare del 2015. L’Iran punta ad aumentare il livello di arricchimento dell’uranio al 5%, mentre l’accordo prevedeva un massimo del 3,67%.

Iran esce dall’accordo sul nucleare

L’ufficialità arriva dall’annuncio del portavoce del governo Ali Rabiei. La notizia era attesa ed è arrivata allo scadere dell’ultimatum di 60 giorni intimato ai Paesi dell’Unione europea.   “Speriamo di trovare una soluzione – ha riferito il viceministro degli Esteri Abbas Araghchi -. Altrimenti, tra 60 giorni inizieremo la terza fase del piano per ridurre gli impegni presi dall’Iran”.

Non è servito a niente, dunque, l’incontro tra Emmanuel Macron e il presidente iraniano Hassan Rouhani. Il presidente francese aveva espresso una “forte preoccupazione” in caso in cui l’Iran avesse scelto di abbandonare l’accordo.

Ancora 60 giorni

L’Iran dà così altri 60 giorni come nuova scadenza per i Paesi europei per soddisfare le richieste di Teheran. Come riporta Repubblica, il Paese islamico esige che gli europei virino sullo strumento finanziario Instex. Questo è stato creato per aggirare le sanzioni americane e consentire la continuazione degli scambi economici fra Europa e Iran. Ma per adesso non è mai stato utilizzato. A questo punto, se non verrà soddisfatta questa richiesta entro i prossimi 60 giorni, l’Iran darà avvio alla “terza tappa” nel processo di superamento dell’accordo sul nucleare del 2015

Mattia Pirola
Nato il 18 luglio del 1990, vivo da sempre nella tranquilla Cassina de' Pecchi, alle porte della ben più caotica Milano. Con una laurea in Storia ho soddisfatto la mia voglia di conoscere il passato e con l'attività giornalistica la necessità di analizzare il presente, ben consapevole che questa epoca sarà ricordata per le sue innumerevoli contraddizioni.