David Sassoli è il nuovo Presidente del Parlamento Europeo: ecco chi è

Nomine Ue: l'italiano David Sassoli, del Partito Democratico, è il nuovo Presidente del Parlamento Europeo, eletto alla seconda votazione

Nomine Ue, David Sassoli
Nomine Ue, David Sassoli
Clicca qui per ascoltare l'articolo

Giunge al termine il tour de force delle nomine Ue. Dopo alcune incertezze è stato eletto come Presidente del Parlamento Europeo l’italiano David Sassoli, europarlamentare eletto con il Pd durante le ultime elezioni europee.

Sassoli era il candidato ufficiale dei Socialisti e Democratici, ma era sostenuto anche dal Ppe, ed è stato eletto ottenendo 345. La seduta si è aperta alle 9 di questa mattina. Alla prima votazione Sassoli non è riuscito ad ottenere la maggioranza per soli 7 voti. Ma con la seconda votazione è diventato ufficialmente il successore di Antonio Tajani come Presidente del Parlamento Europeo.

A contendersi il posto erano, insieme all’europarlamentare dem, la tedesca Ska Keller dei Verdi, il ceco Jan Zahradil per il gruppo Ecr e la spagnola Sira Rego per il gruppo della sinistra unitaria.

Chi è David Sassoli

David Sassoli ha iniziato la sua carriera come giornalista nel 1993, come inviato di cronaca del Tg3. allo stesso tempo collabora con Michele Santoro in Il rosso e il nero e Tempo reale. La sua carriera in Rai prosegue diventando conduttore del Tg1, e successivamente vicedirettore del telegiornale.

La sua carriera politica invece inizia con l’elezione al Parlamento Europeo nel 2009 nelle liste del Partito Democratico. Nonstante la sua candidatura susciti polemiche, viene eletto e diventa così capogruppo dem all’Europarlamento. Il suo mandato viene poi riconfermato nel 2014, quando viene eletto nuovamente nella circoscrizione dell’Italia Centrale. Il 1 luglio del 2014 diventa Vicepresidente del Parlamento Europeo con 393 voti. Con le elezioni europee 2019 è stato confermato il suo terzo mandato europeo, diventando il nuovo Presidente del Parlamento Europeo.

Su Twitter Sassoli ha ringraziato, e ha aggiunto:“Si tratta – diceva Aldo Moro –  di vivere il tempo che ci è stato dato con tutte le sue difficoltà. Si tratta, però, anche di essere coraggiosi e fiduciosi. Proprio in questo senso accolgo con fiducia e con coraggio la mia elezione a Presidente del Parlamento europeo”.

Quali sono le funzioni del Presidente del Parlamento Europeo

La funzione del Presidente del Parlamento Europeo è quyella di presiedere i dibattiti e tutte le attività. E’ il rappresentate del Parlamento all’interno dell’Unione stessa e a livello internazionale all’esterno. La maggior parte degli atti legislativi dell’Unione necessita della sua firma per essere operativi, e suo compito è anche approvare il bilancio dell’Unione Europea.

Durante ogni legislazione, che dura cinque anni, si alternano due Presidenti del Parlamento Europeo, che vengono scelti solitamente in accordo tra i due maggiori gruppi politici emersi dalle elezioni.

I commenti della politica

Chi ha accolto con poco entusiasmo l’elezione a Presidente del Parlamento europeo di Sassoli è Matteo Salvini. Il quale in una diretta Facebook ha commentato: “Il Parlamento europeo ha appena eletto un parlamentare del Pd presidente, un ex giornalista della Rai, magari ancora col contratto giornalistico della televisione pubblica. Bello, rispettoso del voto degli italiani e degli europei avere un uomo di sinistra a presiedere il Parlamento europeo, magari con il voto di qualcuno di centrodestra, anzi sicuramente”.

Elisabetta Riboldi
Nata il 15 luglio 1992, ho seguito il tipico cursus honorum della letterata milanese: diploma al liceo classico G. Berchet, laurea triennale in Lettere Moderne e magistrale in Filologia Romanza presso l'Università degli Studi di Milano. Fervente appassionata di tutte le arti, curioso nelle librerie, alle mostre, nei musei; per quasi dieci anni ho seguito corsi di teatro e, in seguito, di danza ottocentesca. Ma quella stessa curiosità che mi porta a indagare l'arte e la storia mi àncora fortemente all'attualità, di cui cerco di indagare processi e retroscena.