Fratello di Kim Jong-un, l’indiscrezione del Wall Street Journal: «Era informatore della Cia»

Il Wall Street Journal ha pubblicato un'indiscrezione secondo la quale il fratello di Kim Jong-un sarebbe stato un informatore della Cia.

Il fratello di Kim Jong-un
Il fratello di Kim Jong-un fu ucciso nel 2017 in Malesia (foto AdnKronos - Afp)
Clicca qui per ascoltare l'articolo

Il fratello/fratellastro del leader della Corea del Nord, Kim Jong-un, fu assassinato in Malesia nel 2017. Kim Jong-nam, secondo quanto riportato dal “Wall Street Journal” sarebbe stato un informatore della Cia. La fonte anomina, citata dalla testata americana, ha dichiarato di conoscere diversi particolari della vicenda. Esisterebbe, quindi, un collegamento tra l’uomo e l’agenzia di intelligence statunitense.

La storia del fratello di Kim Jong-un

«Diversi ex funzionari statunitensi – riferisce il “Wall Street Journal” – hanno dichiarato che il fratellastro di Kim, che per molti anni ha vissuto fuori dalla Corea del Nord e non aveva nessuna base nota a Pyongyang, non è stato in grado probabilmente di fornire dettagli sul funzionamento interno del Paese». Possibile, inoltre, i contatti con i servizi segreti degli altri Paesi: tra questi spunta la Cina. L’omicidio, secondo funzionari della Corea del Sud e degli Stati Uniti, sarebbe stato commissionato da Pyongyang ma non vi sono prove a tal riguardo.

Alessandro Artuso
Nato a Roma il 18 giugno 1991, ho conseguito la laurea triennale presso l'Università della Calabria e la magistrale all'Università degli Studi di Messina. Giornalista pubblicista, da luglio 2018, ho maturato la mia prima esperienza lavorativa con la redazione calabrese ottoetrenta.it con la quale collaboro da aprile 2015. Ho lavorato nell'azienda Silicon Make App producendo articoli inerenti a tematiche come Sviluppo app, Web marketing e Social media marketing. Interessato alle notizie a tutto tondo, mi pongo come elementi imprescindibili la ricerca e il controllo delle fonti.