Youtuber mette dentifricio in dei biscotti e li offre a senzatetto: condannato

Uno youtuber spagnolo è stato condannato a 15 mesi di carcere e a 15 anni senza social dopo uno scherzo a un senzatetto.

Youtuber condannato per scherzo con dentifricio
Youtuber condannato per scherzo con dentifricio

Uno youtuber spagnolo è stato condannato a 15 mesi di carcere e a 15 anni senza social dopo uno scherzo a un senzatetto. Aveva preso dei biscotti e gli aveva farciti con del dentifricio. Infine gli ha offerti all’uomo per filmarlo mentre si sentiva male. Lo youtuber ha provato a mettere tutto a tacere corrompendo la sua vittima con 300 euro. Adesso, dopo la condanna, dovrà risarcirlo con 20.000 euro.

Youtuber mette dentifricio in dei biscotti

Lo youtuber, Kanghua Ren, mancando sia di intelligenza che di originalità, ha copiato un un vecchio scherzo che da molti anni circola su internet. Ha preso degli Oreo e gli ha farciti con del dentifricio. Invece di offrirli a qualche amico, tuttavia, ha voluto regalarli a un povero disgraziato. Non contento, Kanghua Ren ha pure filmato gli spasmi dell’uomo, che ovviamente si è sentito male al primo morso.

Nel video si vede il giovane idiota offrire al senzatetto un pacchetto di biscotti e l’uomo accasciarsi subito dopo. Lo scherzo ha avuto 124 milioni di visualizzazioni, grazie anche agli oltre 1.250.000 iscritti al canale Yuotube dell’autore. La grandissima maggioranza di chi ha visualizzato il video, per fortuna, ha condannato aspramente questo gesto. Kanghua Ren però non si è pentito e ha risposto: “Guardate il lato positivo, è la prima volta che questo barbone si lava i denti da quando è diventato povero”.

Condannato

Il giudice Rosa Aragonés ha descritto il ragazzo come “cattivo, malvagio e crudele contro vittime incapaci di difendersi”. Kanghua non ha negato nessuna delle accuse. “Se me la prendessi con persone più forti di me – ha commentato -, farei una brutta fine, mentre non rischio con chi non sta bene. Faccio cose strane per dare spettacolo. Alla gente piacciono le cose morbose”.

Mattia Pirola
Nato il 18 luglio del 1990, vivo da sempre nella tranquilla Cassina de' Pecchi, alle porte della ben più caotica Milano. Con una laurea in Storia ho soddisfatto la mia voglia di conoscere il passato e con l'attività giornalistica la necessità di analizzare il presente, ben consapevole che questa epoca sarà ricordata per le sue innumerevoli contraddizioni.