Ex marito uccide i suoi 5 figli, li avvolge nei sacchi e li getta via

Amber Kyzer, una volta appresa la notizia della morte dei suoi 5 figli per mano dell'ex marito, è scoppiata comprensibilmente in lacrime.

Ex marito uccide i 5 figli
Ex marito uccide i 5 figli
Clicca qui per ascoltare l'articolo

Amber Kyzer, una volta appresa la notizia della morte dei suoi 5 figli per mano dell’ex marito, è scoppiata comprensibilmente in lacrime. “I miei bambini! I miei bambini! Oh Dio! Sono distrutta!”. Timothy Jones Jr, il suo ex marito, in tribunale, la guardata impassibile, senza lasciar trapelare alcuna emozione.

Ex marito uccide i suoi 5 figli

I fatti risalgono all’agosto 2014 e la tragedia si è consumata a Lexington, Carolina del Sud. Timothy Jones Jr ha ucciso il primo dei bambini, Nahtahn, di soli 6 anni, dopo che quest’ultimo aveva rotto una presa elettrica. Dopo è passato agli altri bambini: Merah, otto anni, Elias di sette anni e Gabriel di due anni. Infine ha ucciso anche ha ucciso anche la più piccola della famiglia, Abigail, di solo un anno. Adesso Jones rischia la pena di morte.

Dopo la strage, l’ex marito ha nascosto i corpicini in dei sacchi di plastica neri e li ha caricati nel suo SUV. Ha vagato in macchina senza meta per 9 giorni solo per abbandonare i gigli in una collina a Camden, in Alabama. L’uomo, fermato a un posto di blocco, è stato arrestato dopo che un agente si era accorto della puzza terribile che arrivava dalla vettura. Il poliziotto ha anche descritto l’odore che aveva sentito: “Quello della morte”.

Marito e moglie si erano separati nel 2012. I figli erano stati affidati all’uomo perché la madre non aveva un lavoro stabile.

Mattia Pirola
Nato il 18 luglio del 1990, vivo da sempre nella tranquilla Cassina de' Pecchi, alle porte della ben più caotica Milano. Con una laurea in Storia ho soddisfatto la mia voglia di conoscere il passato e con l'attività giornalistica la necessità di analizzare il presente, ben consapevole che questa epoca sarà ricordata per le sue innumerevoli contraddizioni.